rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Vaiolo delle scimmie, il virus si diffonde. Verso la quarantena i contatti stretti. In regione 57 casi

Su scala nazionale l'infezione continua a svilupparsi quasi esclusivamente fra maschi (501) rispetto ai soli 4 casi riscontrati fra donne, secondo l’ultimo bollettino del ministero della Salute

Sul territorio regionale, in Emilia Romagna, sono in totale 57 i casi di vaiolo delle scimmie accertati. Vista la continua diffusione del virus è possibile l'avvio di quarantene per coloro che sono stati in contatto stretto con i nuovi malati. Sono arrivati a 505 in tutto i casi di vaiolo delle scimmie in Italia. L'infezione continua a svilupparsi quasi esclusivamente fra maschi (501) rispetto ai soli 4 casi riscontrati fra donne, secondo l’ultimo bollettino del ministero della Salute. Che di fronte alla crescita costante dei casi ha firmato una circolare che indica la possibilità, per i contatti stretti, del ricorso alla quarantena: "In specifici contesti ambientali ed epidemiologici, sulla base delle valutazioni delle autorità sanitarie, potrebbe essere richiesta l’applicazione di misure quarantenarie", si legge nella circolare che fornisce anche l’identikit dei contatti stretti: partner sessuali, familiari conviventi, operatori sanitari che hanno trattato il caso senza dispositivi di protezione e chi è venuto a contatto in maniera prolungata.

"I contatti stretti devono essere identificati il prima possibile e informati della loro esposizione e del rischio di sviluppare l'infezione". Per i contatti con esposizioni a basso rischio "è possibile adottare la sorveglianza passiva, autocontrollarsi e informare il proprio medico di famiglia". La regione italiana che conta il maggior numero di casi è la Lombardia con 232, seguita dal Lazio a 104. Poi Emilia-Romagna, 57, Veneto, 33, Piemonte, 18, e Toscana, 17.

Tutte le indicazioni e le informazioni sul vaiolo delle scimmie nell'articolo di Today.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaiolo delle scimmie, il virus si diffonde. Verso la quarantena i contatti stretti. In regione 57 casi

RiminiToday è in caricamento