menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riccione dà l’ultimo saluto della città a Valeriano Fantini

Una folla commossa, oltre un migliaio di persone raccolte sia all'interno della chiesa Stella Maris di Fontanelle e che fuori, ad attendere in silenzio l'uscita del feretro, ha dato mercoledì l'ultimo saluto a Valeriano Fantini

Una folla commossa, oltre un migliaio di persone raccolte sia all’interno della chiesa Stella Maris di Fontanelle e che fuori, ad attendere in silenzio l’uscita del feretro, ha dato mercoledì l’ultimo saluto a Valeriano Fantini, a lungo amministratore del Comune di Riccione, già presidente Geat Riccione e Anthea Rimini. A pronunciare l’orazione funebre è stato il parroco Don Concetto Revenuzzi, affiancato dagli altri parroci Don Giorgio Dell’ospedale, amico personale dell’amministratore scomparso, e Don Franco Mastrolonardo.

Al termine della funzione i ricordi commossi del Sindaco Massimo Pironi e degli ex sindaci Massimo Masini e Daniele Imola, accomunati dall’essere cresciuti a fianco di Valeriano Fantini, sia nell’adolescenza e nella formazione scolastica, che nella comune militanza politica e amministrativa, infine uniti da un’amicizia personale senza ombre né interruzioni.

“Grazie Valeriano per la tua amicizia, la tua concretezza, la tua auto-ironia. Grazie per averci insegnato come si sopportano le difficoltà della vita, e persino la consapevolezza della fine imminente, con il coraggio e la schiena diritta, senza far pesare sugli altri la propria condizione” hanno detto i tre sindaci dal pulpito, con la voce rotta a tratti, indirizzando all’amico l’estremo saluto e alla famiglia, e alla moglie Monica e alla figlia Linda, il loro cordoglio e quello dell’intera cittadinanza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento