Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Valmarecchia Futura denuncia la censura: "L'unica cosa veloce a sparire sono i cartelli di protesta"

Il comitato che chiede una nuova Marecchiese per percorrere la vallata in sicurezza: "Ora è il tempo dell’azione e della protesta"

La denuncia arriva direttamente dal Comitato Valmarecchia Futura che, senza mezzi termini, parla di "censura". Al centro della questione alcuni cartelli posizionati, nei mesi scorsi, lungo la Marecchiese per ribadire la richiesta di una nuova Sp258 da poter percorrere in sicurezza per i mezzi delle aziende e le auto dei turisti. Secondo il comitato, infatti, c'è stato "l’immediato intervento di rimozione ad opera di ANAS". "Dopo aver posizionato nuovamente cartelli su proprietà private e con il consenso di aziende e cittadini - prosegue la nota del comitato - nelle posizioni comunicate per evitare qualsiasi problema, senza aver ricevuto da ANAS risposte e quindi avvalendoci del ‘silenzio assenso’, in un battibaleno ecco di nuovo che sono stati tolti. Qui siamo in una situazione di pericolosa censura. Capiamo le elezioni, capiamo i tour dei plenipotenziari della varia politica che è bene non vedano che la gente protesta ma c’è un limite. La soffocante oppressione del Pubblico che immagina e decide quel che serve a cittadini e imprese, senza ascoltare e chiudendosi nella torre d’avorio inattaccabile, ha superato il limite. Ora è il tempo dell’azione e della protesta".

1-9-6

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmarecchia Futura denuncia la censura: "L'unica cosa veloce a sparire sono i cartelli di protesta"

RiminiToday è in caricamento