Cronaca

Valmarecchia presidiata dai carabinieri, tre denunce nel week end

A finire nei guai una donna straniera e l'uomo che la ospitava, un residente di Villa Verucchio deferito per la ricettazione di un macchinario agricolo

Nel corso del fine settimana appena concluso i carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno presidiato il territorio di loro competenza identificando, al termine dei vari servizi, 120 persone di cui 3 sono state denunciate a piede libero. In particolare a finire nei guai è stata una 47enne cinese che era stata notata da una pattuglia mentre si aggirava nel centro del capoluogo. Alla vista dei militari la donna ha cercato di allontanarsi in tutta fretta ma il suo comportamento non è passato inosservato ed è stata fermata per un controllo. La straniera si è subito giustificata spiegando di non avere i documenti a portata di mano e, quindi, i carabinieri l'hanno accompagnata in caserma per essere identificata. Dagli accertamenti è emerso che la cinese non era in regola con il permesso di soggiorno finendo così denunciata per clandestinità. Gli approfondimenti hanno poi permesso di scoprire che la 47enne soggiornava presso l'abitazione di un 52enne della zona che, a sua volta identificato dai carabinieri, dovrà ora rispondere del reato di favoreggiamento alla permanenza illecita della straniera.

Denunciato a piede libero anche un 20enne di San Leo che, al termine di una serie di indagini, è stato deferito dai carabinieri della Stazione di Villa Verucchio per ricettazione. L'inchiesta era partita dopo che un 47enne si era presentato ai militari dell'Arma per denunciare il furto di un macchinario agricolo. Gli inquirenti sono riusciti a risalire fino al capannone dove era stata nascosta la seminatrice che, sottoposto a perquisizione, ha permesso di recuperare il maltolto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmarecchia presidiata dai carabinieri, tre denunce nel week end

RiminiToday è in caricamento