Vandali in azione in un magazzino parrocchiale: indagini in corso

Secondo quanto ricostruito dall'Arma, alcuni vandali - presumibilmente giovani adolescenti, per come indicato dai primi testimoni, si sono introdotti all’interno di un edificio adibito a magazzino

Vandali in azione in un magazzino della chiesa "Madre del Bell'amore", a Misano Adriatico. A chiedere l'intervento dei Carabinieri è stato il sacerdote. Secondo quanto ricostruito dall'Arma, alcuni vandali - presumibilmente giovani adolescenti, per come indicato dai primi testimoni – si sono introdotti all’interno di un edificio adibito a magazzino parrocchiale tramite una vecchia porta in legno e hanno messo a soqquadro l’intero immobile lanciando bottiglie di vetro contro il soffitto (danneggiandone alcuni pannelli) e imbrattando i muri con scritte e murales. Sul fatto sono in corso le indagini.

La testimonianza del collaboratore - L'intervista
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento