menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali in spiaggia e "ladre d'ombrellone" con la refurtiva nascosta nelle parti intime

Nottata di lavoro intensa per le volanti della Questura di Rimini, che nella notte tra venerdì e sabato sono intervenute al bagno 61 di Torre Pedrera su segnalazione di un residente

Nottata di lavoro intensa per le volanti della Questura di Rimini, che nella notte tra venerdì e sabato sono intervenute al bagno 61 di Torre Pedrera su segnalazione di un residente. Qui quattro ragazzini, tutti di giovane età e residenti in varie città d'Italia, in preda ai fumi dell'alcol stavano distruggendo lo stabilimento balneare. I vandali avevano divelto diversi ombrelloni e gettato alcune sdraio in mare. La Polizia li ha colti in flagranza e li ha denunciati per danneggiamento aggravato.

Al bagno 5 di viale Tintori a Rimini, invece, una pattuglia con l'ausilio di un'unità cinofila ha arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti un gambiano di 31anni che, dopo essere stato beccato a parlare con due potenziali acquirenti, ha cercato di disfarsi di una dose di cocaina, venendo poi trovato con nascosti addosso anche 14 grammi di marijuana. Arrestato anche un secondo pusher, un 44enne indiano che alloggiava in un hotel della zona.

Nel tardo pomeriggio di venerdì, poi, due ragazze - incensurate e di cui una minorenne - hanno tentato di "ripulire" quattro ombrelloni di uno stabilimento balneare di Miramare. Le due sono state rintracciate dalla Polizia all'interno di un hotel poco distante dove fingevano di alloggiare: i poliziotti hanno trovato i quattro portafogli sottratti dagli ombrelloni delle vittime, ma le ragazze avevano già nascosto il denaro contenuto negli stessi nelle parti intime. Alla fine le due sono state denunciate per furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Zuppa inglese: origini, 2 ricette e varianti golose

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento