Vandali in azione a Marina Centro, devastata la stazione allenante di piazzale Fellini

E' riuscita a durare poco più di due settimana la struttura allestita all'ombra del Grand Hotel di Rimini inaugurata, lo scorso 22 maggio, dal sindaco Andrea Gnassi

Inaugurata lo scorso 22 maggio, alla presenza del sindaco di Rimini Andrea Gnassi, è durata poco più di sue settimane la vita della stazione allenante Rock ’n’ Roll allestita in piazzale Fellini all'ombra del Grand Hotel. Nel fine settimana, infatti, alcuni ignoti hanno vandalizzato la struttura portando via i sacchi da pugilato. La stazione allentante avrebbe dovuto resistere fino al 10 di giugno, in una sorta di anteprima, per poi essere duplicata anche a luglio nel parco Marecchia e sul lungomare Tintori, all’altezza dell’Hotel Waldorf. Lo scorso 22 maggio, la struttura era stata inaugurata alla presenza di Yuri e Michael Scarpellini, titolari dell’azienda riminese Yuma che ha realizzato il progetto e che ne avrebbe fatto dono alla città​ insieme alle altre due in corso di realizzazione. L'idea, nella mente dell'Amministrazione riminese, era quella che partiva dal presupposto di coinvolgere i cittadini in attività sportive e, allo stesso tempo, di creare strutture polifunzionali all'aria aperta (già presenti in molte altre città europee) che potevano rendere più particolari e creativi luoghi quotidianamente visitati e, soprattutto, possano essere un punto di ritrovo per molti giovani e appassionati di fitness.​

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento