Variante Ss16, Santi: "Fiducia sulla conferma della proroga"

L’incontro al Ministero dell'Ambiente dopo la scadenza della Valutazione di Impatto Ambientale

Questo pomeriggio a Roma si è svolto un incontro presso il Ministero dell'Ambiente, chiesto con urgenza dalla Provincia di Rimini in accordo con la Regione Emilia-Romagna e con i Comuni di Rimini, Riccione, Cattolica, Misano Adriatico, Bellaria-Igea Marina e Coriano, a seguito della comunicazione del diniego di proroga di validità alla Valutazione di Impatto Ambientale per la variante alla SS16 Adriatica. Presenti all’incontro, il Presidente della Provincia Riziero Santi, rappresentanti politici e tecnici del territorio e della Regione e funzionari ANAS. I tecnici del Ministero hanno ascoltato e recepito la fortissima preoccupazione per le conseguenze che si produrrebbero per effetto della mancata realizzazione della variante e si sono impegnati a rappresentare la questione direttamente al Ministro. Il Presidente Santi sottolinea “la grande sintonia negli interventi di tutti i rappresentanti del territorio e la speranza unanime che sia infine accolta la richiesta di conferma della proroga. Abbiamo anche chiesto la riconvocazione del tavolo per un aggiornamento entro la prima decade di giugno.”

“Al lavoro al ministero dell’Ambiente a Roma, insieme ad altri amministratori romagnoli, all’Anas e al capo della segreteria tecnica del ministro Sergio Costa per sostenere l’utilità della variante della S.S. 16 e sbloccarne finalmente la realizzazione”. A darne notizia l’on. Elena Raffaelli (Lega) che ha partecipato al Tavolo di confronto su questa opera “indispensabile per la provincia di Rimini. La sua realizzazione, infatti, potrà risolvere i problemi di congestione del traffico locale, con le conseguenti ricadute di inquinamento ambientale e acustico che attualmente affliggono tutti i comuni della costa da Cattolica a Bellaria. Nella seduta di questa mattina i tecnici Anas hanno presentato le controdeduzioni al parere negativo di proroga della Valutazione di impatto ambientale. Entro la prima decade di giugno è prevista una nuova convocazione, che ho personalmente sollecitato, per monitorare nuovi sviluppi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Non rispetta i limiti d’altezza e fa un disastro nel sottopasso distruggendo il furgone

Torna su
RiminiToday è in caricamento