Vende bottiglie di superalcolici a ragazzi e insulta i Carabinieri

A seguito di tale atteggiamento, l’uomo N.A., trentenne salernitano, è stato denunciato a piede libero per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, oltre alle sanzioni previste.

I Carabinieri di Riccione, insieme al personale del Nucleo ispettorato del lavoro e alla polizia municipale di Riccione, nel corso di un servizio coordinato finalizzato al controllo degli esercizi pubblici che somministrano bevande ed alimenti, hanno accertato che il titolare di uno stabilimento balneare non ottemperando all’ordinanza che proibisce la vendita di alcoolici in bottiglia di vetro in orario notturno, vendeva alcune bottiglie di superalcoolici a dei ragazzi che, tranquillamente, uscivano dal locale.

Immediatamente i militari lo hanno fatto presente al gestore ma quest’ultimo, a seguito della contestazione, reagiva in maniera eclatante chiudendo il locale (obbligando i clienti ad uscire) e insultando pesantemente i carabinieri operanti. A seguito di tale atteggiamento, l’uomo A.N., trentenne salernitano, è stato denunciato a piede libero per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, oltre alle sanzioni previste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento