menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendevano alcoolici dopo le 3, scattano 4 sanzioni

Sono stati una quindicina i locali controllati dalla Polizia Amministrativa nella notte tra venerdì e sabato del secondo week end di agosto

Sono stati una quindicina i locali controllati dalla Polizia Amministrativa nella notte tra venerdì e sabato del secondo week end di agosto, per la prevenzione e al contrasto del fenomeno dell’abuso di alcool venduto e somministrato in maniera illecita. Tra quelle monitorate dagli agenti della Squadra Amministrativa della Polizia Municipale di Rimini, sono state quattro le attività sanzionate per aver violato la normativa sui limiti orari imposti, dalla normativa in vigore, per la vendita di alcolici.

Questa volta gli agenti hanno sanzionato altri due “minimarket”, uno a Marebello ed uno a Miramare. I gestori, entrambi di cittadinanza bengalese, sono stati sorpresi a vendere alcolici dopo le 3 del mattino, al di là del limite della mezzanotte imposto agli esercizi di vicinato. La violazione della normativa, è stata contestata anche a una gastronomia di Bellariva, anch’essa autorizzata alla vendita di alcolici fino alle ore 24. Qui gli agenti, alle ore 4, hanno contestato l’illecito relativo agli alcolici, ma sul posto hanno constatato che, al di là dei limiti orari, l’attività di vendita, al di fuori dei prodotti di gastronomia, non era neppure autorizzata, comportando una violazione di circa 5.200 Euro. Anche un pubblico esercizio della zona, autorizzato fino alle ore 3 è stato sorpreso, e sanzionato, a somministrare alcolici intorno alle 4.40.

Le norme riguardanti i limiti orari imposti dalla vigente normativa per la vendita degli alcolici prevedono, in osservanza al locale Regolamento di Polizia Urbana, il divieto di vendere per asporto alcolici in bottiglie di vetro di capienza uguale o inferiore a 66cl dopo le ore 23. Un divieto esteso tanto ai pubblici esercizi (bar – ristoranti), quanto alle altre attività di vendita prevedendo, in violazione, una sanzione amministrativa da  516 a 3.098 euro. Per i pubblici esercizi il divieto vige dalle ore 3 alle ore 6. Tutte le altre attività devono interrompere la vendita alle ore 24 pena una sanzione amministrativa da 5.000 a 20.000 euro.


Sono stati nove, invece, i clienti sanzionati con 400 euro in base all’ordinanza antiprostituzione emessa dal Sindaco il 1° luglio scorso durante i controlli della Polizia municipale nel week end. 13 invece le prostitute a cui è stato contestato l’esercizio della prostituzione su strada, due prostitute delle quali sono state anche denunciate alla Procura della Repubblica per inottemperanza al foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Rimini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento