Cronaca

Vendita degli immobili dismessi, il Comune di Rimini incassa 170mila euro

Aggiudicati all'asta le ex scuole di S. Maria in Cerreto e di Castellabate, di un’area di 200 mq. sita in via Serpieri e dell’ex casa terremotati

Si è conclusa positivamente l’asta per la cessione di alcune aree di proprietà comunale che il Comune di Rimini ha pensato di dismettere per recuperare risorse che potranno essere utilizzate a valorizzare nel prossimo futuro altri beni comunali. Questa mattina, presso la Direzione Patrimonio di via Rosaspina mediante un’asta pubblica con il metodo delle offerte segrete, sono stati infatti aggiudicati ben quattro dei nove beni immobili messi all’asta che complessivamente hanno fruttato per le casse comunali 170.652 euro. Si tratta delle ex scuole di S. Maria in Cerreto e di Castellabate, di un’area di 200 mq. sita in via Serpieri e dell’ex casa terremotati sita in località San Martino Montelabate la cui costruzione risale addirittura al terremoto che colpì la città nel 1916. Sono state soprattutto le ex scuole, che hanno registrato quattro offerte ciascuna, a suscitare l’interesse degli acquirenti e a essere aggiudicate per 66.000 euro la prima e 51.700 la seconda. Aggiudicata per 27.841 euro invece l’area di via Serpieri mentre per la casina ex terremotati si è raggiunta la cifra di 25.111 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendita degli immobili dismessi, il Comune di Rimini incassa 170mila euro

RiminiToday è in caricamento