Venne arrestato per rapina, rimpatriato per motivi di sicurezza

E’ stato accompagnato all’aeroporto di Falconara uno dei due romeni di 20 e 25 anni che lo scorso anno si era reso responsabile di alcuni violenti episodi a Rimini

E’ stato accompagnato all’aeroporto di Falconara uno dei due romeni di 20 e 25 anni che lo scorso anno si era reso responsabile di alcuni violenti episodi a Rimini. Il giovane, insieme al connazionale, aveva preso a calci e pugni e rapinato di 150 euro e il cellulare un arbitro barese di 34 anni fermo ad un'area di servizio per fare benzina. Poi aggredirono un riminese di 41 anni, spaccandogli una bottiglia di vetro in testa e picchiandolo mentre giaceva a terra per sottrargli dalla giacca il cellulare.

Il 25enne era colpito da un decreto di allontanamento firmato a giugno dal Questore di Firenze. Il 20enne invece era stato denunciato a piede libero appena poche settimane fa, il 20 ottobre del 2010, dopo esser stato trovato a bordo di un'auto rubata. Uno dei due aveva patteggiato la pena e martedì, all'uscita dal carcere, è stato accompagnato dalla Polizia direttamente alla Frontiera. L'accompagnamento coatto è stato reso necessario da motivi di sicurezza sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento