Versa la caparra per l'affitto ma l'appartamento era un "fantasma"

Al termine di una serie di indagini i carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno smascherato e denunciato la truffatrice

Al termine di una serie di indagini i carabinieri della Compagnia di Novafeltria hanno identificato e denunciato per truffa una 29enne riminese. La giovane, secondo quanto emerso, aveva inserito un annuncio on-line per l'affitto di un appartamento nel capoluogo. All'inserzione aveva risposto un 30enne di Villa Verucchio e, i due, si erano incontrati per visionare l'abitazione. L'aspirante affittuario, al termine dell'incontro, si era detto soddisfatto e pronto ad affittare la casa tanto che a garanzia aveva versato un acconto di 1950 euro con la promessa che, entro pochi giorni, si sarebbe dovuto procedere con la registrazione del contratto. 

La presunta locatrice, però, una volta intascati i soldi è letteralmente sparita dalla circolazione con la vittima che non avendo più notizie sia el denaro che dell'appartamento si è rivolta ai carabinieri per denunciare il tutto. Sono così partite le indagini dell'Arma con gli inquirenti che, risalendo la pista dei soldi, sono arrivati alla 29enne già nota alle forze dell'ordine per reati analoghi che è stata deferita per truffa aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento