Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Dal ministro della Difesa Guerini al governatore Zaia, i vertici delle istituzioni a Rimini per l'Adunata

Il presidente Sebastiano Favero a poche ore dall'apertura dell'Adunata Nazionale: "Non era mai capitato dal Dopoguerra a oggi di dover attendere due anni per rivedere la sfilata"

Ci saranno almeno tre ministri. Al momento hanno assicurato la loro presenza Lorenzo Guerini già dal sabato (ministro della Difesa), Roberto Cingolani (ministro della Transizione ecologica), Federico D’Incà (ministro per i rapporti con il Parlamento). E molti governatori del Nord Italia, a partire dal padrone di casa Stefano Bonaccini, proseguendo con Alberto Cirio (Piemonte), Luca Zaia (Veneto) e Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia). Sarà una tribuna d’onore d’impatto quella dell’edizione numero 93 dell’Adunata Nazionale degli Alpini. E’ inutile negare che tutti gli occhi d’Italia saranno per il fine settimana puntati sul lungomare di Rimini. La platea vedrà poi la presenza di numerosi senatori e onorevoli.

Dalla sede centrale dell’Ana confermano che si sfiorerà quota mezzo milione di presenze. Sarà un’Adunata destinata a rimanere impressa nella storia. E a spiegarne il significato è il numero uno degli Alpini Sebastiano Favero, in esclusiva a RiminiToday: “Sarà davvero speciale in tutti i sensi perché tocchiamo i libri di storia, non era mai capitato dal Dopoguerra di avere due anni di interruzione consecutivi per lo svolgimento dell’Adunata. Sarà un avvenimento del tutto particolare perché si sommano due appuntamenti sentiti: il 150° anniversario dalla formazione del Corpo degli Alpini e il 100° compleanno dalla formazione della sezione Bolognese-Romagnola. Saranno per l’occasione presenti tutte e 19 le bandiere di guerra dei reggimenti e non solamente una”.

Si prevede un’invasione di Alpini per le strade. Gli undici attendamenti non basteranno. Ci saranno camper e tende nei giardini e nelle vie della città. “I Riminesi sono abituati all’ospitalità e anzi conosceranno degli amici – racconta il presidente Sebastiano Favero -, da mercoledì in avanti vedremo un costante aumento di presenze a Rimini. Gli Alpini, all’insegna dell’amicizia e del grande rispetto, si fermeranno per le strade e nei giardini per festeggiare. Ci sono storie incredibili che ci portiamo nel cuore”.

Il presidente Sebastiano Favero è soddisfatto delle scelta di percorrere con la sfilata il lungomare piuttosto che il centro storico: “In questo momento questa logistica, con gli spazi ampi, ci consente di garantire la massima sicurezza, sia per i controlli di accesso e uscita, sia per gli ultimi accorgimenti in chiave Covid. L’ultima sfilata sul mare fu a Catania, ricordo il successo di Pescara e Trieste, fu un belvedere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal ministro della Difesa Guerini al governatore Zaia, i vertici delle istituzioni a Rimini per l'Adunata
RiminiToday è in caricamento