Cronaca Verucchio

Verucchio, 200mila euro per spazi e accessi in sicurezza: "Così riparte la scuola"

Al nido comunale confermate le due sezioni con ingressi scaglionati. In partenza anche il servizio scuolabus, piedibus e il doppio turno in mensa

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha assegnato al Comune di Verucchio 200.000 euro di fondi destinati agli istituti educativi in vista dell’anno scolastico 2021/22. Mentre i tecnici sono al lavoro alla predisposizione delle schede per gli interventi di adattamento di spazi e ambienti anche all’aperto, ingressi e camminamenti in sicurezza, all’ufficio scuola si è invece già organizzata la ripartenza dei vari servizi. “In questi mesi abbiamo lavorato duramente per far ripartire la scuola in sicurezza e con tutti i servizi offerti tradizionalmente. Oggi possiamo dire che ci siamo riusciti, ripartiranno tutti (per qualcuno bisognerà attendere qualche giorno in più, ma è questione di poco) e per i bimbi di materne, elementari e medie le lezioni torneranno regolarmente in presenza a partire da lunedì 13 settembre. Buona ripartenza a tutti, con un invito alla responsabilità personale e collettiva”, questo l’augurio rivolto agli studenti e al personale scolastico della sindaca Stefania Sabba e della vice con delega ai servizi educativi Sabrina Cenni, che colgono l’occasione per fare un punto della situazione e fornire tutte le istruzioni caso per caso.

Al Nido confermate due sezioni: ingressi scaglionati e patto di corresponsabilità

Il nido Il Grillo Parlante ripartirà regolarmente mantenendo le due sezioni “bolla” per 36 bambini. I bimbi che hanno frequentato già lo scorso anno inizieranno giovedì 9 settembre, i nuovi lo faranno regolarmente lunedì 13. Gli accessi saranno due e gli ingressi verranno scaglionati fra le 7.30 e le 9: entrate e uscite avverranno con garanzia dei distanziamenti, gli operatori indosseranno sempre la mascherina e verrà stipulato un Patto di corresponsabilità fra gli stessi, i coordinatori e i genitori con cui la famiglia si impegnerà a garantire sulla verifica delle situazioni di salute del proprio bambino nel momento di accesso ai servizi. Secondo le direttive anti  Covid, i piccoli della sezione blu non potranno ovviamente incontrarsi con quelli della sezione gialla.

Mensa: doppio turno con stoviglie tradizionali

Il servizio mensa scatterà invece lunedì 20 settembre, un servizio in piena sicurezza organizzato con doppio turno a ingresso scaglionato così da non rinunciare al valore della ristorazione scolastica dal punto di vista dell’educazione alimentare. Si sono infatti ricercate le soluzioni organizzative più adatte con l’obiettivo di garantire sia la qualità degli alimenti che la sicurezza di bambini, ragazzi e operatori, tramite misure per la prevenzione del contagio durante la somministrazione e il consumo del pasto e si è riusciti a far sì che tutto si svolga come di consueto, con posate e piatti tradizionali non monouso che verranno sanificati alla fine di ogni turno: piatti a 3 scomparti e posate in acciaio inserite in apposito "sacchetto"  per singolo bambino. Gli alunni saranno tenuti alla pulizia e all’igienizzazione delle mani prima di ogni pasto e gli addetti che manipolano gli alimenti – appositamente formati in questo senso – utilizzeranno gel disinfettanti e mascherine, che dovranno essere cambiati con frequenza. 

Trasporto, Piedibus e Supporto educativo agli alunni con disabilità

E’ già stata espletata la gara per il servizio scuolabus per i circa 70 bimbi che ne usufruiscono e che prenderà avvio il primo giorno di scuola, il 13 settembre, mentre il Piedibus e gli ingressi anticipati saranno a disposizione da lunedì 20 settembre.  E’ stato infine già predisposto l’affidamento del servizio di supporto educativo agli alunni con disabilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verucchio, 200mila euro per spazi e accessi in sicurezza: "Così riparte la scuola"

RiminiToday è in caricamento