rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Verucchio

La sindaca incontra la comunità ucraina, subito i sopralluoghi per ospitare parenti e amici nelle case

Il Comune di Verucchio si mette anche a disposizione di chi volesse invece contribuire con la donazione di medicinali di primo soccorso

In attesa della predisposizione di corridoi umanitari ufficiali e di un percorso istituzionale per gli aiuti alla popolazione ucraina e l’assistenza ai profughi della guerra nell’Est Europa, il Comune di Verucchio ha attivato una serie di contatti con le associazioni di volontariato e ha tenuto un confronto con la comunità ucraina sul territorio municipale per raccoglierne bisogni e necessità e far sentire la vicinanza dell'amministrazione. “Mercoledì, insieme a Giuseppe Malerba, ho incontrato una nutrita rappresentanza nella Sala Tondini del Centro Civico e queste persone, quasi tutte donne impegnate come badanti, hanno manifestato la forte esigenza di spazi per accogliere parenti e connazionali pronti a raggiungere l’Italia e la Romagna. Oltre al bisogno crescente di medicinali da far pervenire in patria” spiega la sindaca Stefania Sabba, che giovedì mattina nell’incontro in Prefettura ha ricevuto come tutti i primi cittadini la raccomandazione ad attivarsi proprio in tale direzione: alloggi e prodotti di pronto soccorso.

“Come sempre, la nostra comunità si è subito mostrata molto solidale e attenta alle situazioni di emergenza di ogni parte del mondo e questa mattina ho già compiuto un primo sopralluogo in un’abitazione che una famiglia intende mettere a disposizione dei profughi che stanno arrivando in provincia di Rimini qui a Verucchio. Una seconda famiglia ci ha scritto per la medesima ragione, dicendosi disponibile ad accogliere in casa profughi provenienti dai territori di guerra e sono diverse le iniziative che si stanno organizzando sul territorio e che sarà nostra cura coordinare e rendere pubbliche. Rivolgiamo quindi un appello a tutti i cittadini che abbiano disponibilità di appartamenti o locali inutilizzati e intendano fare la loro parte in questa accoglienza straordinaria a contattarci e ci attiveremo immediatamente attraverso i canali istituzionali” prosegue la sindaca Sabba. Poi conclude: “Il Comune di Verucchio si mette anche a disposizione di chi volesse invece contribuire con la donazione di medicinali di primo soccorso quali garze, cerotti, medicazion: dal 7 marzo i cittadini possono consegnarli direttamente in municipio ogni giorno dal lunedì al venerdì fra le 9 e le 13 (il martedì e il giovedì anche fra le 14 e le 17.30) e sarà poi nostra cura conservarle e consegnarle agli enti preposti per il trasporto in Ucraina”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sindaca incontra la comunità ucraina, subito i sopralluoghi per ospitare parenti e amici nelle case

RiminiToday è in caricamento