rotate-mobile
Cronaca Verucchio

Da Sisgimondo alla tragedia di Genova, il teatro canzone di Magnani diventa un disco

L'artista debutta con il nuovo progetto al Pazzini di Verucchio. Tra gli ospiti anche la madre di Giuseppe Tusa, ucciso nella strage della Torre Piloti

Debutto in casa per l'attore, comico e cantante Marco Giulio Magnani. L'artista esplora una nuova frontiera e sabato 23 e domenica 24 marzo presenta al Teatro Pazzini di Verucchio l'originale progetto di teatro-canzone "Racconti oltre la finestra".

“E’ un po’ il viaggio di un figlio che racconta al padre che non c'è più le storie delle canzoni come a voler riallacciare un rapporto che in realtà non si è mai interrotto neppure dopo la morte” spiega il 47enne, che fra gli otto brani selezionati ne porterà in scena uno proprio sul genitore scomparso, quel dottor Riccardo Magnani storico medico di Verucchio cui il Comune ha recentemente intitolato la Sala delle Associazioni di Piazza Malatesta per i decenni spesi al totale servizio della comunità.

“Racconti oltre alla finestra” è uno spaccato della società, un percorso-denuncia di temi sociali con un affondo nella storia attraverso il brano Sigismondo. “L’ho scritto in occasione delle celebrazioni per il 600esimo anniversario della nascita e il 550esimo della morte ed è lo stesso Malatesta a raccontarsi dalle finestre di Castel Sismondo. In questa occasione lo presenterò ufficialmente” rivela Magnani, spiegando: “Un’altra canzone, "Qualcuno dice", è dedicata a Giuseppe Tusa, ucciso nella strage della Torre Piloti di Genova. Era il ragazzo morto in ascensore e alla prima di sabato al Pazzini ci sarà anche la madre Adele Chiello Tusa, che ha fatto riaprire il caso e mi ha portato a cantarla a casa loro a Milazzo quando hanno intitolato una rotonda al figlio. Con lei verrà a Verucchio pure Daniela Rombi del “Mondo che vorrei" della strage di Viareggio”.

In scaletta inoltre il brano "Storia di Adele "con il quale l'attore/cantautore è in finale al primo Festival di Rimini e che Silvia Palazzini interpreterà sabato 30 marzo come prima artista in gara accompagnata da un’intera orchestra. Il giorno dopo, domenica 31, uscirà in prima nazionale il relativo videoclip realizzato dalla troupe di Riccione TV

"Sul palco, Marco Giulio Magnani sarà invece accompagnato da quattro musicisti: Caterina Benedetti alle chitarre, Liliana Jaime Zulma al flauto traverso, Filippo Dionigi a clarinetto e sax e Federico Tassani a trombone ed Eufonio. Tassani che è pure l'arrangiatore dei brani. In occasione della prima, sabato 23 marzo, uscirà anche l'album dal titolo “Biografie”, in vendita già in teatro e che ha visto impegnati anche altri musicisti quali Matteo Salvatori alle percussioni, Tiziano Paganelli  alla fisarmonica, Massimo Modula al basso e Fabio Giovanni Malacarne alle chitarre (per un brano).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Sisgimondo alla tragedia di Genova, il teatro canzone di Magnani diventa un disco

RiminiToday è in caricamento