rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca

Via libera alla pesca ricreativa con la canna all’interno del vivaio di mitilicoltura

La Capitaneria di Porto di Rimini ha emanato il 2 luglio scorso un'ordinanza con la quale autorizza la pesca ricreativa con la canna all’interno del vivaio di mitilicoltura di Rimini

La Capitaneria di Porto di Rimini ha emanato il 2 luglio scorso un'ordinanza con la quale autorizza la pesca ricreativa con la canna all’interno del vivaio di mitilicoltura di Rimini (fronte Miramare). I pescatori ricreativi potranno, previo acquisto di idoneo ticket, entrare nel vivaio, in una specifica zona destinata alla pesca ricreativa, ed ormeggiare il proprio mezzo nautico in apposita boa di colore giallo prenumerata. In attesa dell'attivazione del servizio di prenotazione online, i biglietti d'ingresso potranno essere acquistati presso alcuni punti vendita autorizzati elencati sul sito internet www.riminifishing.it alla pagina "Prenotazioni".

"Questo importante risultato, il primo in Emilia Romagna ed il secondo a livello nazionale (esiste un precedente nel Veneto) è il risultato della collaborazione che il Big Game Italia, con la supporto delle altre Associazioni componenti il Tavolo Permanente della pesca Ricreativa presso il MIPAAF (Ministero delle risorse agricole, alimentari forestali e della pesca), ha da tempo attivato con le Associazioni del settore della pesca professionale al fine di sviluppare ed integrare la pesca ricreativa/sportiva, che di fatto costituisce un importante volano del settore turistico costiero, renderla sempre più compatibile con le esigenze della pesca professionale che con tale attività potrà integrare il proprio reddito imprenditoriale", spiega il presidente Gianfranco Santolini.

"Questo progetto è stato realizzato anche grazie ad una storica azienda riminese, che ha fortemente creduto alle opportunità di sviluppo della pesca ricreativa in mare investendo nell'iniziativa stessa - continua Santolini -. Il progetto è stato autorizzato dalla Regione Emilia Romagna che ha percepito l’interesse turistico/economico dell’iniziativa ed è stato disciplinato dal Comandante Giorgio Castronovo della Capitaneria di Porto di Rimini, che già in passato ha manifestato la sua sensibilità nei confronti della pesca ricreativa semplificandola nei porti del suo Compartimento attraverso idonea ordinanza che prevede l’obbligo di avere la sola ricevuta di adesione al censimento della pesca ricreativa (DM MIPAAF n.10988 del 06.12.2001). Con l’emanazione dell’ordinanza e dei permessi necessari è stato di fatto inviato un’altro forte segnale  di attenzione da parte delle Autorità politiche e Militari nei confronti del settore della pesca ricreativa/sportiva e dell’importanza dell’indotto che tale settore produce anche nel turismo".

Il Big Game Italia, continua il presidente, "auspica che da questa nuova esperienza possano nascere altre iniziative locali e/o nazionali finalizzate alla collaborazione, integrazione della pesca ricreativa con quella professionale ed in un prossimo futuro avere una comune gestione della risorsa con la conseguente integrazione del reddito del settore professionale con l’attività ludica della pesca ricreativa. Chiaramente, per la pesca ricreativa che sarà esercitata in quest'area autorizzata all’interno del vivaio di mitilicoltura, viene applicato il regolamento interno che è consultabile sul sito web www.riminifishing.it e sarà stampato su ogni biglietto, oltre a tutte le norme che regolamentano la pesca ricreativa/sportiva in mare, nonché le norme di sicurezza sula navigazione e le  limitazioni utili e necessarie ad evitare episodi di pesca illegale, come la vendita del pescato che rimane assolutamente vietata".

"Infine il BIG GAME ITALIA, associazione di pescatori sportivi che eseguono prevalentemente il rilascio delle prede biologicamente non mature alla riproduzione e delle specie in via di estinzione, con la presente rileva l’importanza della tutela della risorsa ed invita tutti i pescatori ricreativi/sportivi in mare a praticare il rilascio di tutte le catture di squali, che in questi giorni sembra siano ben presenti a largo della nostra costa Romagnola", conclude Santolini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera alla pesca ricreativa con la canna all’interno del vivaio di mitilicoltura

RiminiToday è in caricamento