Terza corsia dell'A14, via Covignano chiude al traffico

Una trentina sono stati gli agenti della Polizia municipale che dalle prime ore di lunedì mattina hanno presidiato i punti nevralgici della circolazione modificata per la chiusura di via Covignano

Una trentina sono stati gli agenti della Polizia municipale che dalle prime ore di questa mattina hanno presidiato i punti nevralgici della circolazione modificata per la chiusura di via Covignano. Una chiusura necessaria per consentire, nell’ambito progetto di ampliamento a tre corsie nel tratto A14, i lavori per la realizzazione della nuova galleria artificiale “Covignano”, elemento fondamentale del nuovo tracciato autostradale in corrispondenza del colle di Covignano.

Un primo giorno che ha permesso di testare la funzionalità dei percorsi di viabilità alternativa, predisposti e definiti dal Comune di Rimini e dalla società Autostrade per l’Italia, sia per il traffico leggero che per il trasporto pubblico locale e soprattutto per il traffico pesante a servizio dello stabilimento d’imbottigliamento della “Galvanina”.

Un piano di viabilità alternativa che ha dato una risposta positiva, limitando nel suo primo giorno d’applicazione le situazioni di disagio per gli automobilisti. Un risultato frutto del lavoro di concertazione dei diversi soggetti pubblici e privati coinvolti (Comune di Rimini, Autostrade per l’Italia, ditta Pavimental, Tram servizi, direzione della scuola media “Marvelli”) con cittadini e residenti, e anche della campagna informativa che, predisposta da Società Autostrade per l’Italia e Comune di Rimini, si è sviluppata in quest’ultimo mese con inserzioni sui media locali, realizzazione di materiale informativo, incontri, assemblee.

Mentre i punti nevralgici sono stati presidiati per agevolare il flusso dei veicoli dagli agenti di polizia municipale – specie sulla nuova rotatoria, appositamente creata dalla ditta Pavimental, all’intersezione tra via Grotta Rossa e via Carlo Leoni; sulla rotatoria tra via Montese e via Marecchiese; sui due nuovi impianti semaforici installati lungo via Montese all’incrocio con via Santa Cristina e sotto il cavalcavia dell’autostrada – pattuglie motorizzate monitoravano in diretta gli itinerari alternativi che, in base alla prima esperienza di oggi, verranno integrati con ulteriore nella segnaletica.

Anche l’atteso momento di entrata e uscita degli studenti dalla scuola media “Marvelli” non ha registrato momenti di particolari difficoltà.
L’attività di presidio della Polizia municipale proseguirà nelle medesime forme per tutta la settimana, per poi essere modulata sulla base dell’andamento e delle problematicità del traffico.

Un apposito indirizzo e-mail “covignano@autostrade.it” è stato comunque predisposto da Autostrade per l’Italia per raccogliere tutti gli eventuali suggerimenti o segnalazioni dei cittadini.
 
Per accelerare i tempi di realizzazione, Autostrade per l’Italia e il Comune di Rimini hanno deciso di sperimentare il proseguimento dei lavori anche di notte. Un’azione che favorirà, a fronte di un possibile limitato disagio per i residenti, la riapertura di via Covignano entro settembre 2012, con largo anticipo rispetto ai 13 mesi originariamente previsti.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento