Viabilità, il Comune acquisisce le aree per la rotatoria tra Statale e via Cavalieri di Vittorio Veneto 

Una a porzione di terreno che serve a realizzare una nuova rotatoria nell'ambito degli interventi di connessione del polo intermodale tra Ss16, aeroporto e fermata del Metromare di Miramare

Sarà firmato mercoledì l’atto che ufficializza l’acquisizione da parte del Comune di Rimini di oltre 50mila quadrati nell’area tra via Cavalieri di Vittorio Veneto e la Statale 16, un’ampia porzione di terreno che servirà alla realizzazione della nuova rotatoria nell’ambito degli interventi di connessione del polo intermodale tra Ss16, aeroporto e fermata del Metromare di Miramare. In prospettiva potranno essere utilizzate anche per realizzare una navetta di collegamento tra la fermata del Metromare Miramare Airport e l’aeroporto. L’acquisizione delle aree, atto deliberato in consiglio comunale e che consente anche di chiudere il contenzioso presente col privato, rappresenta quindi un passo avanti per la realizzazione di una delle opere strategiche per la viabilità della città finanziate coi Fondi Sviluppo e Coesione 2014 – 2020 e che comprende un gruppo di interventi dedicati alla messa in sicurezza SS16 in corrispondenza dell’attraversamento del centro abitato di Rimini. 

In questa categoria di interventi finanziati attraverso i fondi Fsc rientra anche la prossima realizzazione, questa volta nel quadrante nord della città, della rotatoria tra via Grazia Verenin e la Statale 16, che consentirà la riorganizzazione della viabilità di accesso alla zona abitata a monte della SS16. Approvato solo pochi giorni fa in consiglio comunale, nelle prossime settimane si procederà con la progettazione esecutiva per poter mettere a gara l’opera entro la prima parte del 2021. Un’opera che va a completare la riorganizzazione della mobilità della zona nord, in previsione dell’imminente conclusione dei lavori di ampliamento dell’asse Mazzini-Serpieri-Domeniconi-Caprara, parallelo ai lungomari e alla Statale. 

Gli interventi più attesi dal territorio riguardano però le due rotatorie tra la Ss 16 e la consolare di San Marino e tra la Ss 16 e via Montescudo. Secondo il programma di Autostrade per l’Italia, l’avvio dei lavori per la prima infrastruttura è previsto per il mese di marzo, per la seconda si comincerà in autunno. Le due rotatorie rientrano in un più ampio progetto che comprende in tutto nove interventi, sulla SS16 tra il Comune di Rimini e quello di Riccione e che prevedono tra gli altri la realizzazione di un sottopasso e un percorso ciclopedonale nella zona Covignano e di un sottopasso ciclopedonale con Via della Fiera. In questi giorni infine Hera sta procedendo proprio in via della Fiera con quella che tecnicamente si definisce “risoluzione delle interferenze” relativa cioè alla messa a punto dei sottoservizi esistenti in un cantiere. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento