Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Viaggiano per 2 giorni nella cella frigo di un camion, migranti salvati dalla polizia Autostradale

A scoprirli è stato l'addetto di un autogrill allarmato dai rumori che provenivano dall'interno del mezzo pesante, arrestato il conducente del Tir

Sono stati salvati dal personale della polizia Autostradale due migranti irregolari che viaggiavano all'interno della cella frigorifera di un mezzo pesante dopo 2 giorni trascorsi al freddo. La scoperta è stata fatta nell'autogrill Montefeltro, nel tratto riminese dell'A14, quando un addetto dell'area di sosta ha sentito dei rumori sospetti provenire dall'interno del Tir fermo a fare rifornimento e ha chiesto l'intervento delle divise. Sul posto è intervenute le pattuglie dell'Autostradale di Forlì e quando gli agenti hanno aperto i portelloni si sono trovati davanti, nascosti tra il carico di formaggi, un 15enne di origine afgana e un 33enne iraniano infreddoliti. E' stato fatto intervenire il 118 e i due, nonostante le disumane condizioni di viaggio, erano in buono stato di salute. Nel frattempo gli inquirenti della polizia di Stato hanno accertato che il mezzo pesante, guidato da un serbo 38enne, era entrato in Italia sbarcando dal porto d Ancona ed era diretto in Germania. L'uomo, in un primo momento, ha cercato di negare ogni addebito sostenendo di essersi fermato nell'autogrill proprio a causa dei rumori sospetti che sentiva arrivare dal retro del Tir ma i fatti lo hanno smentito. Secondo gli investigatori, infatti, è praticamente impossibile sentire qualcosa dalla cabina di guida soprattutto se il rimorchio è costituito da una cella frigorifera rumorosa che ha pareti coibentate.

Oltretutto è emerso che i portelloni erano chiusi e non apparivano forzati mentre all’interno il carico era stato sistemato per lasciare all’interno degli spazi per creare un nascondiglio per delle persone. Il 38enne, quindi, è stato arrestato per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e, dopo la convalida, l’Autorità Giudiziaria ha disposto la custodia cautelare in carcere. Dopo gli accertamenti medici del caso, il minore è stato affidato ai Servizi Sociali di Rimini mentre per l’adulto sono scattate la denuncia per ingresso illegale nel territorio dello Stato ed il provvedimento di espulsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggiano per 2 giorni nella cella frigo di un camion, migranti salvati dalla polizia Autostradale

RiminiToday è in caricamento