Cronaca Riccione / Viale Maria Ceccarini

Un viale Ceccarini smart e che si estende fino al mare, c'è il bando che dà avvio alla progettazione

Il Comune ha pubblicato in albo pretorio il disciplinare di gara che avvia la progettazione definitiva ed esecutiva della riqualificazione “aree commerciali piazzale Unità, viale Dante, Gramsci e Ceccarini”

Riqualificazione di viale Ceccarini e del centro di Riccione. Si parte con il primo atto ufficiale. Nella giornata di martedì (7 febbraio) il Comune ha pubblicato in albo pretorio il disciplinare di gara che avvia la progettazione definitiva ed esecutiva della riqualificazione “aree commerciali piazzale Unità, viale Dante, Gramsci e Ceccarini”. Il bando ha un valore complessivo di poco superiore ai 300 mila euro per la sola progettazione e il termine di presentazione delle offerte è fissato per il 15 marzo.

Si tratta del primo step che porterà alla riqualificazione complessiva del centro. L’area per il momento presa in oggetto di intervento è della superficie di circa 22.000 metri quadrati e la stessa si trova in condizioni di particolari criticità sotto il profilo funzionale, estetico e non ultima della transitabilità pedonale e ciclabile. Un tema finito alle cronache in molte occasioni, complice soprattutto la pavimentazione che si solleva per via delle radici degli alberi.

L’amministrazione si pone una serie di obiettivi. Indicati ai progettisti. La speranza con i nuovi viali è quella di una rigenerazione degli edifici ricettivi presenti nell’area di intervento e spicca l’idea del recupero del rapporto tra la città e il mare. Questo significa che si punta a un viale Ceccarini che dovrà essere chiamato a interagire anche con piazzale Roma “giungendo sul mare tramite un elemento iconico”. Nel nuovo asset si immagina poi di limitare ulteriormente le auto con potenziamento della rete ciclopedonale, l’incremento delle Ztl e la creazione di un quartiere Zona 30. Dovranno poi essere precise le linee guida per verde pubblico e manutenzione delle alberature.

Tra gli altri obiettivi anche la trasformazione del distretto in un quartiere sostenibile e smart. E nei successi step: innovazione dell'immagine turistica di Riccione, potenziamento del turismo esperienziale, definizione di un brand del Distretto Ceccarini; promozione e sviluppo di un app dedicata al Distretto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un viale Ceccarini smart e che si estende fino al mare, c'è il bando che dà avvio alla progettazione
RiminiToday è in caricamento