rotate-mobile
Cronaca Riccione / Viale Dante

"Viale Dante sistemata entro Pasqua", Riccione si prepara ai ponti di primavera

La sindaca Angelini annuncia la fine dei lavori: “Il problema principale era la pericolosità: per questo abbiamo voluto dare una risposta immediata”

Partiti esattamente un mese fa, lo scorso 24 febbraio, i lavori di sistemazione della pavimentazione di viale Dante sono praticamente conclusi. Di fatto mancano quasi esclusivamente soltanto dei ritocchi e degli interventi di poco conto: l’obiettivo che si era data l'amministrazione comunale di Riccione, ovvero chiudere tutti i cantieri entro Pasqua, sarà sicuramente centrato. Gli operai delle ditte coordinate da Geat hanno sistemato la pavimentazione di tutto viale Dante, da viale Verdi a piazzale Ceccarini. Un’opera che si era resa assolutamente necessaria. “Il problema principale era la pericolosità: per questo abbiamo voluto dare una risposta immediata”, dice la sindaca Daniela Angelini che insieme all’assessore ai Lavori pubblici Simone Imola ha fortemente voluto anticipare il più possibile l’intervento, investendo circa 100mila euro. La pavimentazione era infatti estremamente dissestata in ampi tratti. “Abbiamo voluto eliminare subito criticità e pericoli ma nel frattempo stiamo lavorando alla progettazione del restyling completo del viale”. 

I lavori hanno comportato il rifacimento della pavimentazione nel tratto pedonale per circa 546 metri quadri e del bordo a lato del tratto in asfalto per 134 metri quadri. Complessivamente sono stati sostituiti 680 metri quadri di pavimentazione, ovvero quelli che a seguito di diversi sopralluoghi compiuti dai tecnici di Geat erano stati ritenuti più ammalorati e in qualche punto anche pericolosi.

Il presidente di Geat Galli: “Buon compromesso tra costo, esigenza di una pronta messa in sicurezza e aspetto estetico della pavimentazione” “Abbiamo dato una risposta immediata a un problema urgente - dice il presidente di Geat Fabio Galli -, trovando un buon compromesso tra il costo dell’intervento, l’esigenza di una pronta messa in sicurezza e l’aspetto estetico della pavimentazione”. Gli operai hanno sostituito la pavimentazione ammalorata con del calcestruzzo che è stato colorato appositamente per essere il più simile al materiale già presente a terra. “Nell’immediatezza della posa si può notare un po’ di contrasto ma col tempo la differenza tenderà a non notarsi più grazie all’azione degli agenti atmosferici, il sole in particolare, dei quali gli operai hanno ovviamente tenuto conto. Nei tratti di viale Dante in cui gli interventi sono stati fatti per primi la differenza di colore della pavimentazione è quasi sparita del tutto e a breve sarà ancora minore”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Viale Dante sistemata entro Pasqua", Riccione si prepara ai ponti di primavera

RiminiToday è in caricamento