Vigilantes contro le baby gang, Riccione mette in sicurezza il salotto

Dopo gli episodi di aggressioni e rapine ai danni di turisti e residenti la Perla Verde incrementa i controlli nella zona mare

Il Comune di Riccione scende in campo per contrastare le baby gang protagoniste, nei giorni scorsi, di numerosi episodi di rapine ed aggressioni ai danni di giovani turisti e residenti. La scelta dell'amministrazione è stata quella di far supportare alle forze dell'ordine, che quotidianamente pattugliano il salotto estivo della Perla Verde, alle Guardie Particolari Giurate. Dal 24 luglio, e fino alla fine di agosto, saranno 4 vigilantes e 2 vetture coordinati dalla polizia Municipale a controllare le zone di viale Cecccarini, viale Dante e i punti caldi della movida riccionese. Il loro compito, oltre a fare da deterrente, sarà quello di avvisare immediatamente le forze dell'ordine e in caso di necessità intervenire.

Con l'adesione a questo progetto, il Comune di Riccione ha trovato la modalità giusta per integrare il lavoro importante e impegnativo che le Forze dell'Ordine quotidianamente esplicano sul territorio, con un supporto in più che l'Ente pubblico ha potuto mettere in campo", ha detto il sindaco Tosi. 

"Abbiamo chiesto ufficialmente alla Prefettura i rinforzi estivi per le Forze dell'ordine. Non abbiamo avuto risposte e quindi abbiamo agito per cercare le possibili soluzioni al problema - ha detto l'onorevole Raffaelli -. La presenza dei rappresentanti di carabinieri e polizia di Stato, qui, oggi, dimostra che Riccione ha la capacità di integrare gli sforzi, di collaborare fattivamente quando i problemi si vogliono risolvere non a chiacchiere, ma con i fatti. Se il territorio mostra di avere una problematica che si deve affrontare e risolvere, bisogna adoperarsi per trovare una soluzione. Lo abbiamo fatto velocemente proprio per garantire le settimane centrali della stagione estiva".

"Gli operatori delle Guardie giurate avranno un servizio per così dire stanziale, ma anche dinamico perché ovviamente dovranno spostarsi da un punto di osservazione all'altro e saranno quindi in grado di espletare un repentino controllo, e nel caso di necessità di intervento - ha spiegato il comandante Zechini -. Attenzione però vanno bene distinti gli ambiti di intervento. Sia chiaro che gli operatori di vigilanza in presenza di reato dovranno comunque sempre allertare carabinieri e polizia di Stato. Gli ambiti dei loro interventi sono ben delineati dalla normativa vigente, ma ovviamente in caso di danneggiamenti, quindi a tutela soprattutto del patrimonio pubblico e privato, sono un primo aiuto efficace. Per fare un esempio nel caso di gruppi numerosi di giovanissimi che si spostano sul territorio, gli operatori potranno segnalarne la posizione alle Forze dell'Ordine e seguirli negli spostamenti. Insomma saranno quei famosi mille occhi sulla città di Riccione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento