Vigili del Fuoco: "Per controllare la Notte Rosa non è stato applicato il decreto ministeriale"

Il sindacato sottolinea che si "sottrae una squadra di appoggio dalla sede centrale per ubicarla nei pressi del porto di Rimini e che, in caso di emergenza, si dovrà muovere da Cattolica a Novafeltria"

Il Conapo, sindacato autonomo vigili del fuoco, esprime il proprio disappunto sul servizio di vigilanza del corpo adottato in occasione della Notte Rosa. "Il servizio di Soccorso dei Vigili del Fuoco è ridotto - scrive il sindacato in un comunicato stampa - con l'aggravante che, invece di utilizzare una squadra per i servizi di vigilanza, si sottrae una squadra di 3 unità dalla sede centrale". Questa squadra, inoltre, in caso di necessità "è a disposizione per soccorrere con mezzi speciali tutta la provincia di Rimini. Non ci sembra giusto che, anzichè applicare il Decreto Ministero Interno nr.161 del 1996, che prevede il presidio fisico di 4 unità per luoghi all'aperto in cui siano in corso spettacoli e intrattenimenti con afflusso superiore a 10mila persone, si prelevi una squadra ridotta dalla sede di via Varisco per dislocarla in zona porto di Rimini. Certamente tale squadra verrà spostata in tutta la provincia in caso di esigenze di soccorso, però visto che si parla di automezzo pesante, nella congestione del traffico che sarà presente nella zona porto, con quali tempi potrà servire la provincia? Non riusciamo a cpire come mai non si riesce ad applicare questo Decreto, speriamo che il Prefetto sia stato messo a conoscenza da chi è responsabile del soccorso dei vigili del fuoco nella provincia di Rimini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento