Cronaca

Un malore non gli lascia scampo: cicloamatore si accascia e muore

A notare il corpo dell'uomo a terra è stato un altro ciclista che stava passando sul tratto di Villa Verucchio

Un'ambulanza con l'elimedica (foto d'archivio)

Si stava allenando in bici, quando intorno alle 10 di sabato un malore fatale ha colpito un cicloamatore, un 65enne pensionato di Rimini. L'uomo si è accasciato per terra a Villa Verucchio, lungo la ciclabile parallela alla via Casetti.

A notare il corpo a terra è stato un altro ciclista che ha subito allertato il 118, intervenuto all’altezza di via del Tesoro con un’ambulanza e un’automedica. Inizialmente era stato richiesto anche l’intervento dell’elisoccorso da Ravenna, ma dopo poco è tornato alla base. Il personale sanitario ha cercato di rianimare il 65enne per un quarto d'ora, ma per lui purtroppo non c'è stato nulla da fare. Il cicloamatore non aveva con sé i documenti e i carabinieri di Villa Verucchio sono riusciti a risalire alla sua identità grazie al telefono cellulare. I militari hanno contattato subito i familiari, dando la notizia alla moglie che non riusciva a credere a quelle drammatiche parole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un malore non gli lascia scampo: cicloamatore si accascia e muore

RiminiToday è in caricamento