Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Violenta e massacra di botte la moglie: in manette il "marito-padrone"

Dopo anni di vessazioni la donna è riuscita a rifugiarsi in un'altra regione e a chidere l'aiuto dei carabinieri

Botte, minacce e ripetute violenze sessuali. Un incubo vissuti da una donna riminese costretta ad avere rapporti anche contro la sua volontà e sotto scacco fisico e psicologico del marito, adsso finito in maette.Ogni volta che la donna tentava di opporsi o spaventarlo dicendogli che avrebbe chiesto il divorzio, lui saliva in piedi sul bordo del balcone e minacciava di gettarsi nel vuoto. Minacciava di suicidarsi se lei lo avesse lasciato e riusciva a farla desistere dall'andarsene, ricordandole che il "matrimonio è sacro". Ma, a quasi cinque anni dal primo episodio di violenza, la moglie ha trovato finalmente la forza di dire basta. Si è rifugiata dalla sorella che abita in un altra regione e una volta lì ha chiesto aiuto ai carabinieri sporgendo una denuncia che è stata integrata ad altre precedenti.

Ha consegnato ai carabinieri gli ultimi messaggi minatori del marito e il selfie di lui, in piedi sul cornicione, che minacciava di farla finita se lei non fosse tornata. Sono stati gli ultimi tasselli di un quadro indiziario già ben ricostruito dai carabinieri del Nucleo investigativo di Rimini, coordinati dal sostituto procuratore Davide Ercolani, che ha chiesto e ottenuto dal Gip di Rimini, Manuel Bianchi, la custodia cautelare in carcere del marito, un 57enne italiano, residente a Rimini.

Per il Gip l’indagato un'indole possessiva, instabile e impulsiva, oltre a nutrire un'ossessione per la moglie che la controllova anche nella sua poca vita sociale, spiandone social e telefonino. Un'ossessione che neglianni ha aumentato la sua ferocia raggiungendo il culmine nelle violenze sessuali. Solo una volta la donna era riuscita a registrare l'abuso e consegnare l'audio ai carabinieri.

Il Gip ha valutato la pericolosità dell'uomo e una possibile escalation di violenza a rischio dell'incolumità della donna. Per l'indagato è così scattato l'arresto e adesso si trova in carcere, dove nei prossimi giorni restituirà una sua versione dei fastti durante l'interrogatorio di garanzia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta e massacra di botte la moglie: in manette il "marito-padrone"

RiminiToday è in caricamento