Violenta rapina in un negozio di kebab: prende a calci e pugni i dipendenti, ma viene arrestato

Si è presentato in un kebab con la scusa di chiedere un panino e ha rapinato l'esercente, prendendolo a calci a pugni. Il tempestivo intervento dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile ha permesso l'immediata cattura del malvivente

Si è presentato in un kebab con la scusa di chiedere un panino e ha rapinato l'esercente, prendendolo a calci a pugni. Il tempestivo intervento dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile ha permesso l'immediata cattura del malvivente: un 40enne marocchino, che dovrà rispondere dell'accusa di rapina impropria. L'episodio si è consumato nel cuore della nottata tra sabato e domenica, poco prima delle 2, nel negozio di kebab di via Destra del Porto.

I Carabinieri sono intervenuti in seguito alla richiesta d'intervento al 112 di una persona che ha sorpreso il rapinatore all’interno dell’esercizio e che l’aveva bloccato con l’incasso trafugato.era entrato. E' emerso che l'extracomunitario è entrato nel negozio e con la scusa di chiedere un panino, si era avvicinato alla cassa. Questi con mossa fulminea ha aperto con un pugno il cassetto automatico, prelevando 130 euro e cercando di darsi alla fuga.

Il titolare si è accorto del furto e con mossa repentina è riuscito a bloccare le braccia del 40enne, limitandone la fuga e facendogli cadere sul pavimento il denaro rubato. Il malvivente marocchino, anziché fermarsi, ha colpito con pugni e calci il malcapitato esercente che oramai vistosi sopraffatto ha chiesto aiuto al suo dipendente intento a cucinare il kebab in cucina. Quest’ultimo è accorso in aiuto del titolare, venendo anch’egli colpito con calci e pugni dal malvivente deciso più che mai a darsi alla fuga.

Fortunatamente il provvidenziale sopraggiungere della gazzella dei carabinieri, ha posto fine al comportamento violento del malvivente che è stato arrestato e condotto in carcere. L’uomo dovrà rispondere di rapina impropria. Il titolare ed il dipendente del kebab sono stati costretti a ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento