menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spintonata perché non vuole seguirlo dai parenti, prepotente denunciato

Ricorre lunedì la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Ed è la cronaca a ricordare quanto è urgente questo problema: i Carabinieri si trovano costretti ad intervenire su un ennesimo episodio di prepotenza di un marito verso la propria compagna

Ricorre lunedì la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Ed è la cronaca a ricordare quanto è urgente questo problema: i Carabinieri si trovano costretti ad intervenire su un ennesimo episodio di prepotenza di un marito verso la propria compagna. Infatti nella giornata di sabato una 35 enne di origine finlandese, non sopportando più varie violenze psicologiche da parte del marito, si è vista costretta a comporre il 112 ed informare i Carabinieri di Riccione di essere stata da poco spintonata a terra dal compagno e che per questo si trovava presso il pronto soccorso del locale ospedale per farsi medicare.

Prontamente i militari si recavano presso il nosocomio riccionese dove accertavano che il marito, avendo capito che la donna non aveva alcuna intenzione di seguirlo nel far visita ai propri parenti nelle Marche, si era portato via con prepotenza la loro bimba di due anni e l’aveva spintonata facendole cadere in terra. I Carabinieri contattavano immediatamente l’uomo che in serata faceva rientro presso la propria abitazione riportando la bimba, mentre nel frattempo la donna, dimessa con pochi giorni di prognosi, si era recata presso il locale Comando dell’Arma per sporgere forma denuncia-querela per lesioni verso il 35enne marito di origine marchigiana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento