Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Violenza sessuale nell'ex camping: "Sono anni che segnaliamo i pericoli di questa area"

"Abbiamo proposto più di una volta al Comune di acquisire l'area e trasformarla in un parco pubblico, gestito e tenuto in ordine dai volontari Civivo

"Quello che è accaduto a Viserbella, all’interno dell’ex Camping Carloni è disumano e queste azioni lasciano sempre sconvolti e scioccati. Chiediamo giustizia per quello che è accaduto". A farsi portavoce del Quatiere 5 è il presidente Stefano Benaglia.
Purtroppo quando parliamo di periferie abbandonate ci riferiamo proprio a questo. Sono anni che segnaliamo la situazione di degrado in cui versa l’area, 100 mila metri quadri completamente abbandonati e a disposizione di chiunque voglia vivere nell’ombra e al limite della società. In questi anni abbiamo proposto più volta al comune di Rimini di acquisire l’area e trasformarla in un parco pubblico, gestito e tenuto in ordine dai volontari Civivo e dalle varie associazioni della zona, che potrebbero renderlo un posto fruibile e sicuro per la comunità.

Stuprata e minacciata di morte in un ex camping: l'incubo vissuto per giorni

Non possiamo tollerare di avere una zona grigia così estesa all’interno del nostro territorio. Siamo una località turistica che ha fatto della tranquillità e della sicurezza la sua immagine. E’ triste dover assistere a questi episodi per intavolare dei cambiamenti. Ribadiamo la nostra disponibilità all’amministrazione e al curatore fallimentare per gestire e tenere in ordine l’ex camping Carloni, renderlo finalmente un patrimonio di tutti e non un rifugio per sbandati senza civiltà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale nell'ex camping: "Sono anni che segnaliamo i pericoli di questa area"

RiminiToday è in caricamento