Violenza sulle donne, dalla Regione altri 350mila euro per aiutare centri e case rifugio

I fondi saranno destinati attraverso i Comuni alle strutture d'accoglienza e aiuto

Nuove risorse per aiutare le donne vittime di violenza. L'Emilia-Romagna aumenta il contributo e mette sul piatto 350mila euro da destinare, attraverso i Comuni, ai Centri antiviolenza e alle case rifugio, visto il momento reso ancora più difficile dall'epidemia di coronavirus. I fondi saranno destinati alle esigenze d'alloggio per le donne uscite di casa in situazione di emergenza, la sanificazione dei locali e l'acquisto di attrezzature, materiali e dispositivi di protezione per le donne e i loro figli. Le risorse fanno seguito alla campagna di comunicazione promossa nelle scorse settimane per invitare le donne che subiscono abusi a contattare i numeri d'emergenza anche in questi giorni di quarantena. L'assessore regionale alle Pari opportunità, Barbara Lori, lo ha annunciato mercoledì pomeriggio nel corso di una videoconferenza con le rappresentanti delle strutture antiviolenza. Questo stanziamento straordinario, che avra' anche tempi di erogazione più rapidi, si va dunque a sommare ai 700.000 euro assegnati all'Emilia-Romagna grazie al riparto dei 10 milioni di euro sbloccati dal Governo a inizio mese, destinati proprio a finanziare gli interventi urgenti a favore delle donne vittime di violenza.

 "Siamo e continueremo a essere al fianco delle donne che subiscono violenza - afferma Lori - anche in un periodo cosi' delicato e difficile per il nostro territorio. Ci stiamo muovendo su due linee di azione: da un lato abbiamo promosso una capillare campagna informativa, in collaborazione con le farmacie, i Comuni, le Prefetture, le Questure e anche attraverso il sito e le pagine Facebook della Regione, per informare le donne vittime di violenza che i centri continuano la loro opera anche durante l'emergenza ed è sempre possibile contattarli telefonicamente. Dall'altro lato, vogliamo dare un segnale concreto che la Regione c'è ed è pronta ad aiutare le donne anche quando devono abbandonare la propria abitazione e a garantire loro condizioni di sicurezza sanitaria in periodo di covid-19", garantisce l'assessore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(fonte Agenzia Dire)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento