Violenza sulle donne, un corso per formare la Polizia municipale di Riccione

Mercoledì in Municipio a Riccione è stato presentato il corso di formazione rivolto a operatori di Polizia locale dal titolo "Violenza di genere e sicurezza delle donne"

Mercoledì  in Municipio a Riccione è stato presentato il corso di formazione rivolto a operatori di Polizia locale dal titolo “Violenza di genere e sicurezza delle donne”. Il corso è promosso dalla Commissione comunale per le pari opportunità e dal Comando Intercomunale di Polizia municipale di Riccione e Coriano, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini, Comune di Riccione e Ordine degli Avvocati della Provincia di Rimini.

Sono intervenuti: Massimo Pironi, sindaco di Riccione; Graziella Cianini, comandante Polizia municipale intercomunale Riccione e Coriano; Maria Grazia Tosi e Cinzia Bernardini, presidente e vicepresidente della Commissione comunale per le pari opportunità; le consigliere Susy Sorvino e Lilly Pasini; Carla Lunedei, consulente legale dello Sportello Donna del Comune di Riccione.

Il corso si propone, attraverso lezioni e testimonianze di docenti qualificati, di formare gli operatori di Polizia municipale, attraverso una conoscenza approfondita della normativa vigente e delle strategie di contrasto più efficaci, rispetto al tema della violenza domestica sulle donne e sui minori. Le lezioni consentiranno l’approfondimento delle procedure di intervento legate al ruolo dell’operatore di polizia locale, nel contesto socio ambientale e nei procedimenti attivati o da attivare.

Il progetto nasce dalla sollecitazione della Commissione Pari Opportunità del Comune di Riccione in collaborazione con il Comando della Polizia Municipale di Riccione-Coriano e la Rete Antiviolenza Provinciale. L’esperienza dimostra che un approccio di elevato livello professionale al problema nell’interesse della vittima, richiede non solo le migliori competenze in capo a ciascun operatore, ma che la sua formazione venga realizzata secondo un approccio interdisciplinare, considerando la donna al centro, valorizzando cioè i suoi bisogni prima di tutto il resto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento