Volano i piatti di pasta nella feroce lite tra vicine di casa, poliziotti minacciati con un coltello

Parapiglia tra donne nella serata di domenica, la furia di una brasiliana trattenuta a stento dal personale della polizia di Stato

Una vera e propria furia la 40enne brasiliana che, nella serata di domenica, ha dato non poco filo da torcere al personale della polizia di Stato intervenuto per calmare la donna in seguito a un'accesa lite con la propria vicina. Il tutto è iniziato poco dopo le 20 quando, al centralino delle forze dell'ordine, è arrivata la segnalazione della vittima che raccontava di essere stata minacciata e aggredita, insieme alla figlia minorenne, dalla sudamericana. Arrivati sul posto gli agenti hanno accertato che la 40enne, in stato di forte agitazione, aveva atteso la propria rivale nella tromba delle scale e, nonostante questa fosse in compagnia della ragazzina, le aveva tirato addosso un piatto pieno di spaghetti fumanti. Non contenta, la brasiliana era rientrata nell'appartamento per poi uscirne di nuovo con un coltellaccio puntando la lama contro mamma e figlia e, allo stesso tempo, minacciandole di morte e ricoprendole di insulti.

Gli agenti hanno quindi provato a bussare alla porta dell'appartamento ma, dal suo interno, la sudamericana ha iniziato uno sproloquio diretto alle divise. "Non me ne frega un c***o che siete la polizia, io non vi apro perché siete dei figli di p*****a e non me ne fotte un c***o delle vostre divise, io non vi apro perché non mi faccio ammanettare da dei pezzi di m***a come voi. Ho visto dallo spioncino che siete degli sbirri, e vi conviene che ve ne andate via altrimenti vi taglio a tutti la gola con il coltello che ho in mano; fanno bene quei neri che in mezzo alla strada vi sgozzano a voi e alle vostre famiglie; andate via figli di p*****a, non contate un c***o ne voi e ne le vostre divise, andate via".

Vista la situazione, la pattuglia ha chiesto l'invio di rinforzi e del personale dei vigili del fuoco per far aprire il portone di casa e sconfiurare gesti estremi della 40enne che, affacciata sul terrazzo dell'abitazione, stava brandendo un coltellaccio da 30 centimetri minacciando di farsi del male. In attesa dell'arrivo di altre pattuglie, gli agenti hanno cercato di far ragionare la brasiliana fino a quando la donna ha gettato il coltello e ha aperto la porta di sua volontà. Bloccata in sicurezza e ammanettata, la donna è stata arrestata con le accuse di resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni in quanto la figlia della vicina, raggiunta da una scheggia del piatto tirato dalla brasiliana, è rimasta ferita a un piede.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra, registrata scossa di terremoto nell'entroterra riminese

  • Estetista abusiva pizzicata a lavorare in casa senza permessi

  • Ruspa come ariete per mettere a segno la spaccata nel supermercato

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • Chiusi i seggi, la diretta elettorale delle elezioni regionali 2020

  • Scoperto dai Nas uno studio dentistico abusivo gestito da un odontotecnico

Torna su
RiminiToday è in caricamento