Voli dall'Iran a Rimini, Tagliaferri (FdI): "Un accordo rischioso per la sicurezza"

Dopo essere già sbarcato in Parlamento, l'accordo tra AiRiminum e IranAir arriva anche all’attenzione della Giunta regionale

Coronavirus e terrorismo, gli accordi tra la società gestrice dell’aeroporto di Rimini e la compagnia di bandiera iraniana mettono a rischio la salute e la sicurzza degli emiliano-romagnoli? Dopo essere già sbarcato in Parlamento, l’accordo tra AiRiminum e IranAir arriva anche all’attenzione della Giunta regionale. A porre questo quesito è, con un’interrogazione, il consigliere Giancarlo Tagliaferri (Fdi), in merito all'accordo tra lo scalo di Rimini e l’Iran. Per il consigliere Fdi i rischi sono di due tipi: sanitari e per la sicurezza nazionale. Motivo? Secondo Tagliaferri, nel primo caso si nota come in Iran la pandemia sarebbe ancora a livello emergenziale e anche i collegamenti aerei con la  Cina fuori da piani di stretto controllo sanitario (“Rischiamo di importare casi di Covid”, taglia corto il consigliere), mentre per quel che riguarda la sicurezza nazionale a far paure è sempre il terrorismo internazionale legato al fanatismo islamista che da quasi un ventennio preoccupa la comunità internazionale.

“Vi è un problema di sicurezza: la Iran Air - attacca Tagliaferri - risulta essere inserita nella lista delle sanzioni americane, così come la Mahan Air, fermata in Europa per i suoi rapporti con i Pasdaran iraniani. La compagnia di bandiera iraniana potrebbe fungere, quindi, da collegamento aereo per il trasferimento di jihadisti sciiti dall'Iran alla Siria, la preoccupazione è che ciò possa facilitare l'ingresso in Italia di comandanti Pasdaran, elevando il rischio di attentati contro obiettivi sensibili”.

tagliaferri - fratelli d'italia-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui l’atto ispettivo per sapere dalla Giunta regionale “se e quali valutazioni siano state effettuate riguardo ai rischi sanitari per l'Emilia-Romagna e il resto d'Italia, a fronte delle differenze dei due paesi nelle misure utilizzate per il contenimento e la gestione del contagio da coronavirus, e se siano stati interessati gli organi competenti al fine di poter stimare il rischio reale di una compromissione della sicurezza nazionale a cui andrebbe incontro il nostro paese, con un'ulteriore apertura al regime iraniano attraverso la Iran Air”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • Padre di famiglia cerca una lucciola ma si trova a letto con un trans, parapiglia nel residence

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

  • Si tuffa con gli amici ma non riemerge: dopo due giorni di agonia muore un ragazzo di 19 anni

  • Coronavirus, 7 nuovi casi nel riminese: quattro rientrati dall'estero

Torna su
RiminiToday è in caricamento