Vuole fare la ricarica con soldi falsi: una donna finisce nei guai

La donna, una quarantenne piemontese, ha consegnato due banconote da 20 euro che il commesso, prima di incassarle, ha sottoposto al controllo di una apposita apparecchiatura

Voleva ricaricare il telefonino con banconote false. Una quarantenne piemontese è stata denunciata a piede libero dalla Polizia di Rimini per spendita di banconote false. Il fatto è avvenuto sabato sera in una tabaccheria del centro commerciale "Le Befane". Qui una signora si è presentata per effettuare una ricarica telefonica. La donna, una quarantenne piemontese,  ha consegnato due banconote da 20 euro che il commesso, prima di incassarle, ha sottoposto al controllo di una apposita apparecchiatura. Dalla verifica è subito emerso che le banconote erano false. La Polizia è arrivata sul posto, sequestrando il denaro e denunciando la quarantenne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento