menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tardura, la minestra di brodo più amata da grandi e bambini

Facile da preparare ecco la ricetta per la Tardura romagnola

Semplice da preparare, buona e amata da grandi e bambini la tardura è una ministra in brodo, il cui gusto ricorda quello dei passatelli.

In dialetto romagnolo, tardura significa “tiratura”.  Proprio perché è “tirata” anziché impastata e lavorata con un apposito attrezzo. Prepararla è facile e veloce per cui se avete poco tempo a disposizione per cucinare è il piatto ideale.
Un piatto tipico che i nostri nonni cucinavano per celebrare la Pasqua oppure la offrivano a parenti ed amici in occasione di una nascita. Negli anni la Tardura venne sostituita da piatti più elaborati, ma sempre amata ora sta tornando sulle tavole dei romagnoli.

Ecco la gustosa ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

  • 6 uova?
  • 100 g di pangrattato (facoltativo)?
  • 150 g di parmigiano grattugiato?
  • q.b. sale?
  • 2 pizzichi di noce moscata
  • ?2 litri brodo di carne

Preparazione:

Per preparare la tardura, dovete amalgamare tutti gli ingredienti insieme, poi prendete pentola con due litri di brodo di carne e mettetela sul fuoco. Nel frattempo in una scodella rompete le uova e con l'aiuto di una forchetta o di una frusta, iniziate ha lavorarle velocemente le uova.

Aggiungete nella scodella assieme alle uova sbattute, sempre mescolando, il parmigiano grattugiato, il pangrattato (che può essere facoltativo), aggiustate il composto con un pizzico di sale e, se gradite aromatizzate con della noce moscata. Continuate a mescolare in modo da ottenere un composto omogeneo.

Appena il composto sarà pronto e il brodo, precedentemente preparato, inizia a bollire, versate nella pentola tutto il composto di uova e parmigiano e mescolate il tutto, velocemente. Lasciate cuocere per circa 3-4 minuti, fino ad ottenere una specie di crema vellutata, ma allo stesso tempo sbriciolata.
Trascorso il tempo di cottura, mettetela in un piatto e servitela bella calda, se volete un sapore più forte aggiungere dell'altro parmigiano grattugiato.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Salute

Stanchezza primaverile, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento