Aeradria risana i debiti. Piano di rientro per la pista del Fellini

Massimo Masini e tefano Fabbri dello Studio Skema, si sono incontrati con i legalidelle ditte Pesaresi Costruzioni e CBR che hanno effettuato i lavori per la nuova pista

Giovedì alle 18, nella sede di Aeradria Spa, il rresidente della società di gestione Massimo Masini, e il dottor Stefano Fabbri dello Studio Skema, unitamente al Responsabile amministrativo di Aeradria, Daniele Milanesi, si sono incontrati con i legali, avvocati Maria Pia Amaduzzi e Fabio Mariani, delle ditte Pesaresi Costruzioni e CBR che, come è noto, nello scorso mese di marzo hanno effettuato i lavori per la nuova pista di volo dell’Aeroporto Internazionale “Federico Fellini”.

Le parti hanno reciprocamente convenuto di rendere pubblico l’esito dell’incontro convocato con l’obiettivo di definire al meglio il saldo dovuto da Aeradria alle suddette ditte per le opere completate al “Fellini”. Il presidente Masini e il dottor Fabbri hanno rappresentato ai legali di Pesaresi e CBR l’andamento positivo delle operazioni di finanziamento in corso, fornendo agli stessi legali  tutti gli elementi di conoscenza a supporto delle procedure in essere per la conclusione delle operazioni finanziarie necessarie.

Aeradria ha altresì proposto un piano di rientro di quanto dovuto con rate da marzo a giugno 2012. Date e importi esatti potranno essere definiti la prossima settimana all’esito dell’accettazione che i legali si sono riservati di far pervenire dopo aver consultato i propri clienti. Il Presidente Masini e il dottor Fabbri hanno rappresentato agli avvocati Amaduzzi e Mariani che nel corso della prossima settimana forniranno loro elementi ancora più specifici e definiti in ordine alle operazioni di finanziamento in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento