Aeradria, M5s: "Faccia come Carim: commissariamento"

Il Movimento 5 stelle di Rimini interviene nella bagarre mediatica scatenatasi in questi ultimi giorni. "Dov'erano i nostri due baldi giovani quando in Fondazione Carim si decideva il management della banca, visto che Comune e Provincia hanno lì loro rappresentanti?"

“Dopo l'uscita della Carim sulla disastrosa situazione dei conti di Aeradria, leggiamo non senza sbigottimento, le dichiarazioni del sindaco Gnassi e del presidente Vitali che si fondano su un ardito parallelismo fra i due dissesti: Carim e Aeradria”. Il Movimento 5 stelle di Rimini interviene nella bagarre mediatica scatenatasi in questi ultimi giorni. “Dov'erano i nostri due baldi giovani quando in Fondazione Carim si decideva il management della banca, visto che Comune e Provincia hanno lì loro rappresentanti?”

I grillini accusano Comune e Provincia di avere “annuito” perchè “la Fondazione soddisfaceva quei bisogni di lustro e lustrini che le casse comunali e provinciali non potevano più permettere”. Poi ricordano che “La Carim ha subito l'onta del commissariamento con conseguente azzeramento dei vertici e presa del potere da parte di due commissari arrivati da Roma e nominati da Banca d'Italia. Non solo, Banca d'Italia ha già commisurato pene pecuniarie nei confronti di quelli che sono stati ritenuti responsabili per un totale non inferiore al mezzo milione di euro, salvo i maggiori danni da constatare in sede giudiziaria e penale. Banca d'Italia ha dato il suo assenso al nuovo management scelto ed ha imposto
la società di certificazione per essere certa che i numeri che vengono dati siano reali”.

“In Aeradria invece continua il solito management di nomina politica, - prosegue la note dei 5 stelle - i magnificati dagli stipendi si sono iscritti fra i creditori privilegiati ed ora si vorrebbe
che il cattivo credito comminato in passato continuasse come se nulla fosse accaduto. E la società di certificazione che ha provato a guardare dentro ai numeri ha alzato le mani sconfitta dalla loro ermeticità fallimentare. Insomma in Carim dovrebbero continuare sbadatamente a concedere crediti a chi ha dimostrato in passato tanta capacità manageriale da portare un aereoporto al collasso finanziario con numeri che nessuno riesce ad interpretare”.

Poi arriva il suggerimento da parte dei grillini, per seguire l'esempio dato dalla Banca: “Immediato azzeramento dei vertici con conseguente ricerca e addebito delle responsabilità
civili e penali. Nomina da parte di Enac di un commissario temporaneo per l'operatività minima corrente in attesa dell'approntamento di un bando europeo di assegnazione della gestione dell'aeroporto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento