Albini & Fontanoti, Cisl: "Non rifiuti il confronto sul contratto di solidarietà"

E' l'appello della Filca Cisl, che, viene evidenziato dal sindacato, più volte ha richiesto all’azienda e all’associazione degli Industriali di Rimini

L'azienda "Albini & Fontanoti non rifiuti il confronto sul contratto di solidarietà". E' l'appello della Filca Cisl, che, viene evidenziato dal sindacato, più volte ha richiesto all’azienda e all’associazione degli Industriali di Rimini "un tavolo di verifica dello stato di attuazione del Contratto di Solidarietà siglato il 3 febbraio scorso per il totale delle maestranze".

"Le contestazioni - ricordano i sindacati - si riferiscono al fatto che su 23 dipendenti dell’unità produttiva di Verucchio, 5 dipendenti sarebbero stati sospesi con comunicazione scritta, per il 90% delle ore contrattuali e praticamente lavorerebbero solo 4 ore a settimana, mentre gli altri con la stessa mansione sarebbero regolarmente al lavoro per il totale delle ore".

"La situazione così come presentata, è inaccettabile e resa ancora più gravosa dal rifiuto dell’Azienda di incontrare i Sindacati, nonostante i numerosi solleciti e la nota d’urgenza con cui era stata notificata la richiesta - proseguono dalla Filca Cisl -. Il contratto di solidarietà difensivo ha lo scopo di salvaguardare i posti di lavoro, riducendo le ore lavorabili non a una cerchia di lavoratori scelti in modo settario dall’Azienda, ma con criteri per l’appunto solidaristici, reparto per reparto".

Il sindacato rinnova "la richiesta alla Direzione Aziendale ed auspichiamo collaborazione come in passato, allo scopo di poter addivenire a un’organizzazione che permetta una rotazione tra le figure fungibili, così come previsto dalla normativa in merito e nell’interesse generale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento