Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Amir illustra il bilancio di esercizio 2016 e guarda al futuro

Accorpamento di tutte le Società degli assets in Romagna Acque Società delle Fonti S.p.A. in un’ottica di “area vasta romagnola”

Bilancio di esercizio 2016
Il bilancio di esercizio per l’anno 2016 evidenzia un sostanziale equilibrio sotto i profili economico, patrimoniale e finanziario confermandosi in linea con le previsioni e con l’andamento degli anni passati grazie ad una gestione attenta delle risorse, elemento che storicamente ha contraddistinto l’attività della società: Ambito di attività della Società Il settore di attività vede la presenza di vari operatori con differenti ruoli: da una parte le due autority con diversi livelli di competenza (nazionale AEEGSI e regionale ATERSIR) dall’altra i gestori individuati dalle autority stesse (HERA SpA nel nostro caso) ed infine i soggetti proprietari degli impianti (Soc. Patrimoniali/Comuni). L’attività svolta da Amir SpA è principalmente rivolta al Servizio Idrico Integrato, ambito dal quale la società trae i principali ricavi sotto forma di canoni di concessione corrisposti dal Gestore per l’utilizzo della dotazione impiantistica. La Società poi, per contribuire attivamente alla necessità del territorio di dotarsi di un sistema impiantistico adeguato (si pensi ad esempio all’ambito fognario e depurativo) da anni sta anche intraprendendo un percorso che la vede impegnata nella fase di attuazione dei piani di intervento ed in particolare nel ruolo di finanziatrice di nuovi lavori al fianco degli altri soggetti a vario titolo competenti del S.I.I..

A fronte di tali investimenti la Società riceve un corrispettivo secondo il vigente metodo tariffario idrico, calcolato al netto di componenti di ricavo a cui la Società rinuncia per consentire un vantaggio per l’utenza. Le autority, a tal proposito, hanno acconsentito all’utilizzo della capacità finanziaria delle società patrimoniali riconoscendo che questo sistema risulta coerente con le condizioni di efficienza, efficacia ed economicità rispetto agli obiettivi di piano, dimostrando l’esistenza di un vantaggio economico per l’utenza. Le opere finanziate dalle società degli assets hanno poi il vantaggio di far capo ad un soggetto interamente pubblico fin dalla loro realizzazione. Amministrare l’insieme di questi beni non significa solamente perseguire una rendita finanziaria per rigenerare continuamente l’insieme delle reti e mantenere l’equilibrio economico senza gravare sui soci, significa anche monitorare l’insieme di norme e leggi che regolano il settore, partecipare ai processi di aggiornamento dei modelli e dei sistemi tariffari, aggiornare la conoscenza fiscale e amministrativa in materia.

La pubblica proprietà dei beni strumentali al S.I.I. non è solo un fatto formale ma rappresenta un elemento sostanziale che garantisce alle amministrazioni locali di adottare liberamente i modelli gestionali ed organizzativi del servizio ritenuti più idonei a soddisfare le esigenze dei propri territori. Oltre al ruolo di finanziatore, Amir SpA svolge anche altre importanti funzioni di supporto tecnico e presidio del processo di pianificazione e attuazione degli interventi. In particolare, relativamente alle opere finanziate dalla Società: nella fase di programmazione/progettazione: esamina i progetti redatti dal Gestore per condividerne le scelte strategiche e le soluzioni tecniche; interagisce con ATERSIR e con le amministrazioni locali nella fase di redazione/revisione dei programmi operativi degli interventi (POI) e della programmazione d’Ambito; si rapporta con gli Enti per l’acquisizione dei permessi e nulla osta; acquisisce le aree necessarie per la realizzazione delle opere. Nella fase di esecuzione delle opere: esegue controlli operativi sui cantieri tramite propri tecnici per verificare l’avanzamento dei lavori e la loro congruità ai progetti approvati; esegue controlli sulla contabilità per verificarne la corrispondenza con quanto corrisposto al Gestore che interviene in qualità di soggetto realizzatore. Nella fase di esercizio delle opere: esercita le funzioni di proprietaria dei nuovi beni, cedendoli in Gestione al S.I.I. e riscuotendo il relativo canone; rilascia pareri tecnici di competenza su interventi interferenti con le opere realizzate, stipula atti di servitù o altri atti notarili in qualità di proprietaria del bene.

===> Segue

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amir illustra il bilancio di esercizio 2016 e guarda al futuro

RiminiToday è in caricamento