menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche Misano ha la sua Casa dell'Acqua

La casetta distribuirà gratuitamente sino al 27 dicembre acqua liscia e gassata, a temperatura ambiente o refrigerata, prelevata direttamente dalla rete idrica

È stata inaugurata sabato mattina la Casa dell’Acqua di Misano in via Don Milani, a pochi passi dalle scuole materne. La casetta distribuirà gratuitamente sino al 27 dicembre acqua liscia e gassata, a temperatura ambiente o refrigerata, prelevata direttamente dalla rete idrica. Il progetto è stato promosso e realizzato dal Comune di Misano in collaborazione con Adriatica Acque, Romagna Acque, Hera Rimini e Sis.

Al taglio del nastro era presente l’intera Giunta comunale, Tonino Bernabè, vice presidente di Romagna Acque, Roberto Fabbri, responsabile Rapporti con Enti locali di HERA SpA, Gianfranco Cenci, presidente di Sis e Andrea Montanari, Direttore Generale di Adriatica Acque. Oltre alle autorità c’erano anche tanti bambini delle scuole di Misano Monte e del Capoluogo, oltre a decine di cittadini. A tutti il sindaco Stefano Giannini ha ribadito l’importanza della tutela della riserva idrica, promuovendo l’utilizzo dell’acqua della rete idrica locale poiché buona e controllata.

“Misano attraverso la Casa dell’Acqua offre nuove opportunità in più ai suoi cittadini – ha dichiarato il primo cittadino – dissetarsi gratuitamente e rispettare l’ambiente, visto che attraverso la nuova fontana d’acqua potabile si ridurrà l’utilizzo di decine di tonnellate di plastica e migliaia di litri di petrolio necessari alla produzione di bottiglie, oltre a ridurre le emissioni di anidride carbonica per la loro produzione e relativo trasporto.”

La Casa dell’Acqua non è l’unico intervento che intendiamo realizzare in quest’area – ha affermato il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici, Fabrizio Piccioni - L’installazione del punto di distribuzione idrico ha offerto l’occasione per realizzare un percorso pedonale protetto lungo oltre 100 metri, che dal parco confinante con il corso Rio Agina giungerà sino all’ingresso dell’Asilo. Anche l’area verde circostante sarà recuperata e si installeranno nuovi punti luce. Inoltre, per snellire le operazioni di approvvigionamento idrico alcuni posti auto del parcheggio antistante le scuole saranno dotati di sosta a tempo limitato di 30 minuti. In fine per garantire maggior sicurezza la viabilità all’interno del parcheggio sarà regolata a senso unico direzione (Cattolica-Riccione)”.

Dopo la prima settimana di prova gratuita, la Casa dell’Acqua di Misano continuerà a fornire il servizio di erogazione d’acqua naturale gratuitamente, mentre l’acqua gasata costerà solo 0,05 centesimi di euro al litro. Si tratta di acqua buona e sicura, sottoposta ad oltre 100 controlli al giorno. Per accedere a questo servizio è possibile dotarsi di chiavette cashless che verranno rilasciate dall’Ufficio IAT in via dei Platani, 22; con soli 10 euro si ritirerà la chiavetta con 40 litri di acqua gasata già pagati.

A fianco della Casa dell’Acqua sarà posto un totem con orologio flussometro che indicherà l’ora, ma anche alcuni dati importanti per la promozione del progetto: l’acqua erogata in progress, la CO2 risparmiata, le bottiglie di plastica in meno nell’ambiente. L’impatto ambientale dell’iniziativa è notevole. Si prevede l’erogazione di circa 1.300 litri di acqua al giorno, mediamente 300.000 bottigliette d’acqua in plastica in meno ogni anno.

L’intervento offre un beneficio sociale, prospettando un risparmio per le famiglie che utilizzeranno la Casa dell’Acqua, pari a circa 250 euro all’anno rispetto all’acquisto delle normali acque minerali in bottiglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento