Appello dei bagnini: "Affrontare problemi in sedi istituzionali"

"La Cooperativa Bagnini Rimini Sud auspica che tutti i problemi della categoria si affrontino esclusivamente nelle sedi istituzionali". Così il presidente Mauro Vanni

"La Cooperativa Bagnini Rimini Sud auspica che tutti i problemi della categoria si affrontino esclusivamente nelle sedi istituzionali". Così il presidente Mauro Vanni, il quale evidenzia che "l’Amministrazione, perfettamente al corrente della nostra posizione espressa in più occasioni, collabora da tempo per una proficua sinergia nella ricerca di una soluzione fattiva e concreta in collaborazione con gli Uffici competenti, soluzione che non può essere vanificata da singole posizioni personali".

La Cooperativa "auspica che si concretizzi il lavoro fin qui svolto, confidando che l’Amministrazione saprà velocemente trovare la soluzione agli annosi problemi della spiaggia". "Avere opinioni (ipotesi Cesenatico) o fare delle proposte non vuole essere un atteggiamento polemico nei confronti dell’Amministrazione comunale - premette Giorgio Mussoni -, ma costituisce la volontà di collaborare per trovare una soluzione ad un problema che vede, da tanti mesi, la nostra categoria alle prese con una normativa demaniale, paesaggistica e urbanistica che, finalmente, renda possibile la sua applicazione al fine di regolarizzare le nostre attività. Confido pertanto nella volontà dell’Amministrazione di trovare una soluzione condivisa, nell’interesse più generale della nostra stessa offerta turistica balneare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento