menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Approvato il calendario della pesca sportiva 2012

La Giunta della Provincia di Rimini, nella seduta del 7 marzo, ha approvato il calendario piscatorio provinciale 2012. Si tratta del calendario regolante l'attività della pesca sportiva in acque interne realizzato per il nostro territorio

La Giunta della Provincia di Rimini, nella seduta del 7 marzo, ha approvato il calendario piscatorio provinciale 2012. Si tratta del calendario regolante l’attività della pesca sportiva in acque interne realizzato per il nostro territorio. Infatti, la disposizione si è resa necessaria per la prima volta nel 2010 in seguito all’entrata nella provincia di Rimini dei sette Comuni dell’Alta Valmarecchia; comuni montani nei quali sono presenti acque ricche di trote: salmonidi molto apprezzati dagli amanti della pesca sportiva.

Unitamente a queste acque, è ora presente un volume di corsi pescosi molto più esteso rispetto al precedente, necessitante di una specifica disciplina. Il calendario di pesca nelle acque interne 2012 ripropone, nell’impianto generale, una regolamentazione della pesca sportiva che suddivide i corsi d’acqua in zone a differente vocazione piscicola, riportando tratti diversamente regolamentati dal punto di vista piscatorio (zone di protezione integrale, zone a regolamento di pesca specifico, zone destinate a campo gara) ed introducendo ulteriori limitazioni finalizzate alla gestione eco-sostenibile delle diverse popolazioni ittiche.

Sono inoltre elencate le specie di pesci che è possibile pescare rispettandone la misura minima e il periodo riproduttivo. Il nuovo calendario, il linea generale, segue i passi del precedente con due soli cambiamenti di rilievo. Il primo riguarda la rovella (rutilus rubilio) ormai riconosciuta come specie “transfaunata” (cioè specie aliena proveniente dall’Italia centrale migrata nel nostro distretto bio-geografico). Come tale, non sarà più soggetta a limitazioni. Il secondo cambiamento riguarda la pesca all’anguilla, ma solo in via transitoria, in attesa che la Regione Emilia-Romagna definisca un regolamento comune per tutte le Province.

Le associazioni del territorio provinciale riminese hanno deciso, in Commissione ittica, di votare contro la chiusura della pesca all’anguilla. Quindi, in attesa del regolamento regionale, sarà possibile pescare l’anguilla, con esclusione del periodo dal 1 novembre al 31 dicembre, ma con un prelievo di non più di due capi e di misura non inferiore ai 50cm. Per informazioni - e anche per segnalare violazioni all’ambiente acquatico - è possibile contattare l’Ufficio provinciale di Tutela faunistica (tel. 0541-716300).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento