Apre lo "Spinner point", per premiare le idee innovative dei giovani

Aprirà soprattutto ai giovani nuove opportunità di finanziamento per percorsi di ricerca e innovazione offerti dal programma Spinner 2013 della Regione. A Rimini nel triennio 2008-2011 sostenuti già 22 progetti

Aprirà soprattutto ai giovani nuove opportunità di finanziamento per percorsi di ricerca e innovazione offerti dal programma Spinner 2013 della Regione. A Rimini nel triennio 2008-2011 sostenuti già 22 progetti: 8 idee imprenditoriali innovative, 6 progetti di ricerca applicata e trasferimento tecnologico, 8 percorsi di innovazione organizzativa e manageriale.

Apre a Rimini lo SPINNER POINT, lo sportello dedicato per avere accesso alle agevolazioni previste dalla sovvenzione globale Spinner 2013, finalizzata a qualificare le risorse umane nel campo della ricerca e dell’innovazione. L’apertura dello Spinner Point, che ha sede presso l’URP in piazza Cavour 29, aumenterà le opportunità d’accesso a un programma regionale che nel primo triennio d’attività, dal 2008 al 2011, ha finanziato nel riminese 22 progetti.

Lo SPINNER POINT di Rimini nasce attraverso la collaborazione tra il CONSORZIO SPINNER, Comune di Rimini, Camera di Commercio di Rimini, Associazione del Forum del Piano Strategico, in stretto collegamento con Uni.Rimini Spa. La sovvenzione globale Spinner 2013 "Interventi per la qualificazione delle risorse umane nel settore della ricerca e della innovazione tecnologica" è il programma della Regione Emilia-Romagna nato per preparare le persone negli ambiti della ricerca e dell'innovazione tecnologica e per costruire una comunità capace di mettere la persona al centro dei processi di innovazione per il futuro sviluppo della società e dell'economia della conoscenza.

Spinner 2013 si rivolge in particolare a persone interessate a sviluppare progetti su idee imprenditoriali innovative e ad alto contenuto di conoscenza; progetti di ricerca industriale, sviluppo pre-competitivo, trasferimento tecnologico; percorsi di innovazione organizzativa, manageriale e finanziaria, sempre in collaborazione con Università, centri di ricerca e imprese.

Possono accedere a Spinner 2013 occupati, inoccupati e disoccupati, persone in cassa integrazione o in mobilità residenti e/o domiciliati in Emilia-Romagna. A loro il programma offre un sistema integrato di borse di ricerca e incentivi economici, assistenza, tutoraggio, servizi di consulenza ad alta specializzazione e voucher per la partecipazione al Master inter-universitario di II livello. Fondamentale, per avere accesso a questa rete di supporti, il ruolo degli Spinner Point, che forniscono un supporto operativo di assistenza ai beneficiari nella fase di messa a punto dell'idea progettuale e di presentazione delle proposte.

L’area disciplinare prevalente? Indubbiamente ingegneria, che riunisce ben 12 partecipanti. Ma in che condizione occupazionale si trovavano i proponenti al momento di chiedere il sostegno di Spinner 2013? Il 43,3% era disoccupato alla ricerca di una nuova occupazione, che era stata persa, il 16,7% in cerca invece di prima occupazione. Il 23% era ancora studente, mentre il 16,7% era già occupato (il 6,7% come lavoratore autonomo).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento