Domenica, 21 Luglio 2024
Economia

Aziende centenarie, sono 28 tra Forlì-Cesena e Rimini: riaperte le iscrizioni al Registro delle imprese storiche

A oggi, in Italia sono 2.600 le imprese imprese centenarie o ultra centenarie iscritte al Registro delle imprese storiche. Di queste, 17 hanno sede nella provincia di Forlì-Cesena e 11 in quella di Rimini

Sono aperte le iscrizioni al Registro imprese storiche. Tutte le imprese che hanno già compiuto 100 anni al 31 dicembre 2023 possono iscriversi entro il 30 settembre 2024, mentre quelle che li compiranno al 31 dicembre 2024, potranno presentare la domanda entro il 31 luglio 2025. Il registro ha lo scopo di incoraggiare e premiare quelle imprese con attività secolare, che esprimono un patrimonio di esperienze e valori imprenditoriali da cui hanno attinto le generazioni successive e possono attingere quelle future.

Per le imprese che hanno compiuto cento anni di attività, sono riaperte le iscrizioni al Registro nazionale delle imprese storiche, istituito da Unioncamere, in collaborazione con le Camere di commercio italiane, per incoraggiare e premiare quelle imprese, con attività secolare, che esprimono un patrimonio di esperienze e valori imprenditoriali a cui hanno attinto le generazioni successive e possono attingere quelle future.

L'iscrizione nel Registro è gratuita e possono iscriversi tutte le imprese, di qualsiasi forma giuridica e operanti in qualsiasi settore economico, iscritte nel Registro delle imprese, attive e in regola con il diritto annuale, che esercitano la propria attività, senza interruzioni per un periodo non inferiore a 100 anni, nell’ambito dello stesso settore merceologico.

Entro il 30 settembre 2024 possono presentare la richiesta tutte le imprese che hanno già compiuto i 100 anni di attività al 31 dicembre 2023, perciò l’attività deve esistere almeno dal 1923.

Le imprese che compiranno il secolo di attività al 31 dicembre 2024, invece, potranno presentare la domanda entro il 31 luglio 2025, l’attività quindi deve essere stata avviata almeno dal 1924.

Per la valutazione della storicità, il criterio di riferimento fondamentale è quello della sostanziale continuità dell’attività che, al di là degli eventuali cambiamenti legati all’evoluzione tecnologica, del mutamento dei prodotti o dei mercati riferimento, di modifiche nella forma giuridica dell’impresa, della sua denominazione o proprietà o sede, deve restare collegata a quella originaria e nello stesso settore.

A oggi, in Italia sono 2.600 le imprese imprese centenarie o ultra centenarie iscritte al Registro delle imprese storiche. Di queste, 17 hanno sede nella provincia di Forlì-Cesena e 11 in quella di Rimini.

Le imprese interessate a iscriversi nel registro possono presentare domanda collegandosi alla pagina https://www.unioncamere.gov.it/registro-imprese-storiche, del sito di Unioncamere italiana. Dovranno poi cliccare sui pulsanti “Iscrivi la tua impresa nel Registro Imprese storiche”: fase 1, inserisci i dati e poi fase 2 carica la documentazione, per la compilazione del form online e il successivo invio della domanda. Gli allegati obbligatori sono: una breve relazione sulla vita dell’azienda dalla costituzione ad oggi, dalla quale emerga in particolare la continuità storica dell’impresa e copia della documentazione storica utile a dimostrare la data di avvio dell'attività o della costituzione, qualora queste non coincidano con quelle risultanti dalla visura camerale. È gradita e consigliata qualsiasi ulteriore documentazione a integrazione della domanda, come fotografie d’epoca, riproduzioni di documenti storici, pubblicazioni, ecc.

Il regolamento e le modalità di partecipazione sono pubblicati anche sul sito della Camera di commercio della Romagna, al link: https://www.romagna.camcom.it/it/ufficio-relazioni-con-il-pubblico/registro-nazionale-delle-imprese-storiche

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aziende centenarie, sono 28 tra Forlì-Cesena e Rimini: riaperte le iscrizioni al Registro delle imprese storiche
RiminiToday è in caricamento