Banca Carim celebra il 175esimo dell'apertura del primo sportello bancario

Il 3 gennaio 1841 lo sportello venne aperto in un ufficio del Palazzo Comunale: vennero date alla Cassa due stanze ‘decorose’, opportunamente munite di inferriate, una per contenere la cassaforte e l’altra ad uso ufficio

Entra nel vivo il calendario di festeggiamenti in musica per il 175° anniversario dell’apertura del suo primo sportello di Banca Carim. Proprio il 3 gennaio 1841 lo sportello venne aperto in un ufficio del Palazzo Comunale: vennero date alla Cassa due stanze ‘decorose’, opportunamente munite di inferriate, una per contenere la cassaforte e l’altra ad uso ufficio. Le cronache di allora celebrano il senso di abnegazione del consiglio di amministrazione, che per anni, prestò gratuitamente la propria opera così che la Cassa riuscì a superare indenne i moti rivoluzionari del 1845 e la più ampia crisi politica del 48/49 che investì l’intero Paese non ancora unificato.

Mentre in dicembre la musica ha allietato le filiali della provincia, valorizzando le eccellenze del territorio come l’Istituto Musicale Pareggiato Lettimi di Rimini che ha messo a disposizione i suoi allievi e docenti per piccoli concerti, col patrocinio del Comune di Rimini, esattamente nell’anniversario dell’apertura del primo sportello di Banca CARIM, domani resteranno aperte nel pomeriggio le filiali della sede centrale in Piazza Ferrari e di Corso d’Augusto a Rimini (la storica Agenzia di Città), dove si esibiranno dalle 16.30 alle 17.30 gli allievi del Liceo Lettimi e si potranno visitare i locali normalmente chiusi al pubblico.

Sempre domenica, il terzo luogo aperto alla cittadinanza sarà Palazzo Agolanti in via Gambalunga 29, dove dalle 15.30 alle 16.30 il Trio Donizetti (ensamble fiati) terrà un concerto, a cui seguirà una visita guidata agli antichi reperti di epoca romana, con un’introduzione storico–artistica a cura dello Studio Cumo Mori Roversi che si è occupato del restauro del Palazzo. L’appuntamento finale di questa prima fase di festeggiamenti è in programma il 10 gennaio con il ‘Gran Gala della Lirica’, al Palacongressi di Rimini alle ore 17.00. L’ingresso sarà gratuito, su invito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protagonista il Maestro Matteo Salvemini che dirige il Coro Lirico "A. Galli"  Rimini e la Lviv Philarmonic Orchestra - una delle migliori orchestre ucraine - con la straordinaria partecipazione di quattro solisti di fama internazionale: il soprano Dimitra Theodossiou, il baritono Giuseppe Altomare, il mezzosoprano riminese Anna Malavasi e il tenore Enzo Errico. Il programma prevede l’esecuzione delle arie più celebri di Verdi (dal Nabucco, Trovatore, Traviata, Vespri Siciliani), Bizet (Carmen), Puccini (Tosca), Mascagni (Cavalleria Rusticana), Bellini (Norma).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento