Banca Carim e ispezione di Bankitalia, Unindustria: "Ottimismo"

"Come imprenditori - aggiungono - siamo ovviamente da sempre molto sensibili al tema del credito, non solo perché è fondamentale per portare avanti le proprie attività, ma anche perché è determinante per lo sviluppo dell’economia del territorio"

Unindustria Rimini esterna ottimismo sull'aumento di capitale di Banca Carim. "Facciamo riferimento alla riorganizzazione di Banca Carim ed al nuovo piano industriale che riteniamo essere fondato su basi concrete ed orientate alla crescita, fino alla nuova impostazione della composizione del consiglio di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, la cui presidenza è stata affidata alla collega Linda Gemmani, fortemente rappresentativa della categoria imprenditoriale riminese", si legge in una nota.

"Parliamo quindi di quella nuova impronta manageriale che ha caratterizzato l’ultimo anno di Banca Carim e della Fondazione e che ovviamente condividiamo pienamente - prosegue l'associazione degli industriali -. Una nuova immagine che, auspichiamo, non venga vanificata dalla nuova ispezione. Così come ci auguriamo che non si perda il clima di disponibilità registrato nell'avvio della raccolta fondi per la prima tranche dell'aumento di capitale. Riteniamo anche che l'ispezione vada letta con un'ottica costruttiva in quanto, in una fase come questa, il ruolo di Banca d'Italia è fondamentale per salvaguardare la stabilità delle banche e di conseguenza il credito ed i risparmi delle famiglie, dando allo stesso tempo un segnale di trasparenza e di rinata fiducia verso il mondo del credito stesso".

"Come imprenditori - aggiungono - siamo ovviamente da sempre molto sensibili al tema del credito, non solo perché è fondamentale per portare avanti le proprie attività, ma anche perché è determinante per lo sviluppo dell’economia del territorio.  E quest’ultimo, non può prescindere dal buon funzionamento del mondo del credito nel quale Banca Carim, lo ribadiamo, dovrà continuare a svolgere un ruolo da protagonista".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Concludono gli imprenditori: "Siamo davanti ad un momento di cambiamento sfidante che coinvolge l'intera regione, in un'ottica di area vasta e di sistema. Ed è doveroso che le imprese, che hanno ricevuto tanto da Carim, continuino a fare la loro parte per la crescita dell’Istituto. Noi vogliamo essere in prima linea per fare in modo che questo percorso di ripresa e crescita avvenga. Da parte nostra assicuriamo, come fatto fino ad oggi, il massimo impegno ed il pieno appoggio convinti che tutte le parti coinvolte, dalle imprese al credito, dalla pubblica amministrazione ai privati, riusciranno a lavorare insieme con spirito costruttivo per garantire la crescita del nostro territorio".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento