rotate-mobile
Economia Bellaria-Igea Marina

Bellaria, nuovo regolamento del commercio: "Noi promotori e primi sostenitori siamo soddisfatti"

Il Presidente di Bimimprese Confcommercio Bellaria Igea Marina Tiziano Muccioli interviene sulla disciplina in vigore dal 1 giugno

“Una novità importante per il nostro settore e per tutta la città di Bellaria Igea Marina, una disciplina che ha visto Bimimprese Confcommercio quale promotore e primo sostenitore. Si tratta di una regolamentazione che riteniamo fosse non più rinviabile per contrastare una china negativa, in termini di decoro e di qualità in primis”, così Tiziano Muccioli, Presidente di Bimimprese Confommercio di Bellaria Igea Marina commenta la prossima entrata in vigore del nuovo Regolamento per il Commercio locale.

Un’iniziativa caldeggiata fortemente dall’associazione dei commercianti. "Ne è nato un percorso che riteniamo positivo e che ha messo a confronto le diverse associazioni di categoria, alla ricerca di una soluzione che fosse condivisa e nell’interesse di tutti: ringraziamo l’Amministrazione Comunale, che ne è stata parte attiva e ha dimostrato di essere ricettiva rispetto alle nostre istanze. C’è invece un po’ di rammarico per la mancata unanimità in sede di approvazione in Consiglio Comunale: a maggior ragione vedendo come di recente il nostro regolamento e quello definito a Pesaro sono stati citati, anche per il percorso intrapreso in materia dalla città di Riccione.”

Approvazione arrivata a Bellaria Igea Marina con i voti della maggioranza e che fa sì che, già a partire dal primo giugno, sarà concreto il giro di vite nei confronti dei negozi e dei prodotti ammessi nei centri commerciali naturali di Bellaria Igea Marina, ossia Isola dei Platani, viale Ennio e viale Ovidio. Dove saranno consentite soltanto attività che commercializzano, in maniera prevalente, prodotti provenienti da filiera corta o a chilometro zero, frutto del Made in Italy, dell'artigianato tipico, ispirati all'arte a alla cultura, all'enogastronomia di qualità. Semaforo rosso anzitutto per i negozi che propongono una vasta e generalizzata gamma di prodotti a basso costo, quei bazar la cui proliferazione tanto mina l'appeal dei centri cittadini; stop anche ad attività come compro-vendo oro, money change, sale slot, commercio all’ingrosso. Il quadro di ciò che è consentito o meno, riguarda anche gli ampliamenti degli esercizi già esistenti, eventuali aggiunte nella lista di prodotti già commercializzati ed i temporary store.

“Siamo soddisfatti di quanto messo nero su bianco e di una rinnovata attenzione verso il mondo del commercio”, la quale passa anche attraverso un’altra iniziativa realizzata da Bimimprese in collaborazione con l’Amministrazione Comunale. Si tratta delle nuove casette che saranno presto installate in via Perugia, bianche e azzurre in omaggio ai colori della città e che “ospiteranno, in un contesto più identitario, originale e di qualità, gli ambulanti del tradizionale mercato serale estivo.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellaria, nuovo regolamento del commercio: "Noi promotori e primi sostenitori siamo soddisfatti"

RiminiToday è in caricamento