Banca Malatestiana col vento in poppa, nonostante la crisi

Dati positivi nel Bilancio 2011 di Banca Malaestiana, emersi nella Assemblea dei Soci di domenica 20 maggio, al Palacongressi di Rimini. Un utile di 3,7 milioni, il patrimonio salito a 202 milioni

Dati positivi nel Bilancio 2011 di Banca Malaestiana, emersi nella Assemblea dei Soci di domenica 20 maggio, al Palacongressi di Rimini. Un utile di 3,7 milioni, il patrimonio salito a 202 milioni, una raccolta complessiva che si attesta a 1,3 miliardi, gli impieghi raggiungono 1,1 miliardi. Per quanto attiene al Bilancio Sociale, la base dei Soci si è espressa a favore di un nuovo concetto di responsabilità sociale: creare valore economico, sociale e culturale a beneficio dellʼintera comunità locale.

 

Nel 2011 l’impegno di Banca Malatestiana (545 mila euro per un totale di 217 interventi) è stato rivolto al sostegno di enti e organismi locali che operano nei campi più disparati, dal volontariato alla cultura, dall’intrattenimento e spettacolo alla formazione, alla sanità. La Banca ha erogato consistenti contributi nei confronti di Scuole, soprattutto materne, finalizzati sia ad attività didattiche che a forme di sostegno economico alternativo o sostitutivo a quello pubblico. Tra i contributi di maggior rilevanza, quelli al Day Hospital Oncologico di Rimini (che verrà inaugurato questʼanno), alle nuove Tac di Riccione e di Santarcangelo - solo per nominarne alcuni.

 

Il Presidente Enrica Cavalli dice: ““Il complesso dei beni societari intangibili è particolarmente rilevante per noi che siamo Banca Cooperativa, Mutualistica, locale, la quale vive dellʼinterazione con il proprio territorio e con i suoi Soci. La nostra base sociale, anche nel 2011 è cresciuta, arrivando a 4.289 Soci. Ad essi riserviamo non solo le migliori condizioni economiche dei nostri servizi bancari e parabancari, ma anche iniziative in nome di valori quali la coesione, la solidarietà, il senso di appartenenza insiti nellʼessere del Credito Cooperativo. Questʼanno ai soci verranno distribuiti utili in denaro e azioni a titolo di rivalutazioni e ristorni, che sono unʼottima remunerazione della propria partecipazione azionaria (+ 6,74% media). Con lʼobiettivo di contribuire al sostentamento delle famiglie e dei ragazzi che studiano, destiniamo una borsa di studio ai figli dei soci laureati o diplomati con massimo dei voti. Per quanto riguarda lʼaspetto culturale e ricreativo, oltre alle molte proposte di gite sociali, particolare menzione merita lʼormai tradizionale Festa del Socio di giugno - che nel 2011 ha visto la partecipazione di ben 10.000 persone. E a dicembre, la tradizionale consegna del regalo di Natale ai Soci e un Grande Evento che sorprenderà tutti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento