menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Graziani (Cisl): "Se non facciamo rete, non possiamo pensare a 4 aeroporti"

Questo tra i temi toccati dal segretario regionale della Usr-Cisl, Giorgio Graziani, che che ha concluso il convegno “Un turismo per ogni stagione. Il valore della destagionalizzazione in Emilia Romagna”

"Serve un Patto sociale per il turismo, tutti i soggetti implicati devono fare rete. Proviamo a uscire dai luoghi comuni per entrare in obiettivi comuni". Questo e altri i temi toccati dal segretario regionale della Usr-Cisl, Giorgio Graziani, che che ha concluso il convegno “Un turismo per ogni stagione. Il valore della destagionalizzazione in Emilia Romagna”  tenutosi martedì mattina nell’aula magna del Polo riminese dell’Università di Bologna.

Graziani ha citato come esempio la questione aeroporti: «La vicenda del Ridolfi di Forlì ha mostrato che qualcosa non ha funzionato. Se non facciamo rete, non possiamo pensare a quattro aeroporti in regione (Parma, Bologna, Forlì e Rimini) a così brevi distanze, a meno che non vengano suddivise le funzioni logistiche».
 
Al convegno, promosso dalla Fisascat-Cisl in collaborazione con la Scuola Superiore di Scienze Turistiche, sono intervenuti il segretario generale della Cisl di Rimini Massimo Fossati che ha aperto i lavori (in allegato la relazione) che ha anche citato la tassa di soggiorno, specificando che se si decide di applicarla, la decisione deve riguardare un’area vasta.
 
A seguire la relazione del sindaco di Rimini Andrea Gnassi che, tra l’altro, ha affermato che «Questo Paese, questo territorio hanno bisogno di una politica industriale del turismo. La politica deve scegliere: il turismo deve essere considerato un’industria, non una cosa che si fa da sé». Dopo Gnassi, il segretario generale della Fisascat Cisl Emilia-Romagna Davide Guarini è intervenuto con una relazione introduttiva.
 
A seguire gli interventi di Antonello Scorcu, ordinario di Politica economica all’Università di Bologna, Piergiorgio Togni, consigliere di amministrazione di PromuovItalia, Alessandro Giorgetti, presidente Federalberghi-Confcommercio Emilia-Romagna, e Maurizio Melucci, assessore al Turismo Regione Emilia-Romagna.

Per impegni sopraggiunti, non sono intervenuti né Giorgio Cantelli Forti, presidente del Polo riminese dell’Università, né Corrado Benassi, preside della Facoltà di Economia. I saluti dell’Alma mater sono stati portati al convegno dal professor Scorcu. Anche il segretario generale nazionale Fisascat-Cisl Pierangelo Raineri non ha potuto partecipare ai lavori per problemi di salute. Tra le autorità presenti in sala, la presidente dell’Apt Emilia-Romagna Liviana Zanetti e la presidente dell’Associazione albergatori di Rimini Patrizia Rinaldis.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento